Inps borse di studio scuole superiori e altri

Inps borse di studio scuola superiore e non solo: chi sono i beneficiari

Dalla formazione dipendono le competenze da spendere sul mercato del lavoro, quindi le opportunità di ottenere un’occupazione e il futuro tenore di vita. Per questo l’Inps dedica parte delle sue risorse agli studenti mediante borse di studio, destinate ai figli di dipendenti e pensionati afferenti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e Gestione magistrale.

I beneficiari delle Inps borse di studio potranno utilizzarle per rientrare di parte dei costi sostenuti durante l’anno scolastico concluso. Gli studenti possono essere iscritti a istituti scolastici (incluse scuole italiane all’estero e istituti europei) o università.

Inps borse di studio, partecipare al bando

Per conseguire le borse di studio Inps i richiedenti, in possesso dei requisiti, devono partecipare ai bandi di concorso. Questi interessano i vari livelli di istruzione, dalle scuole secondarie a quelle post secondarie, fino all’ambito universitario e post-universitario. La pubblicazione dei bandi si realizza all’interno della sezione “Iniziative Welfare” del portale Inps (inps.it).
La modalità di invio della richiesta prevede l’impiego della sezione “Servizi online” del sito Inps. In possesso del Pin (codice di identificazione personale rilasciato dall’Inps), l’utente dovrà quindi selezionare la pagina “Servizi per il cittadino”. Da qui i passaggi successivi sono: “Servizi ex Inpdap”, “Per tipologia di servizio” – “Borse di studio”.

 

Confronta gratis i migliori prestiti INPDAP INPS

Più preventivi richiedi e maggiori possibilità avari di trovare il miglior prestito per dipendenti pubblici, statali, parapubblici e pensionati tramite la cessione del quinto dello stipendio.

L'esito della fattibilità ti verrà dato in pochi minuti e l'erogazione in 48 ore, se confermerai il tutto.

Provare non costa nulla, infatti il preventivo per il calcolo della rata del finanziamento è GRATUITO e SENZA IMPEGNO.

>>> Preventivo gratis e senza impegno: calcola la tua rata <<<

A inoltrare la domanda è il genitore dipendente o pensionato, se il figlio è minorenne. Nell’eventualità, invece, di studente maggiorenne, sarà proprio quest’ultimo a curare l’invio della partecipazione al bando.

Graduatoria Inps borse di studio

I criteri determinati per la graduatoria sono riportati sul bando stesso e possono variare sensibilmente da un’occasione all’altra. In ogni caso possiamo rilevare che i parametri pertinenti per la selezione dei candidati sono: il rendimento scolastico e l’indicatore Isee. La condizione ideale prevede uno studente dall’ottimo rendimento e con un valore Isee basso.

Orfani e disabili possono contare su un trattamento riservato per quanto riguarda Inps borse di studio, ma esclusivamente per i livelli di istruzione secondaria di primo e secondo grado. Un’altra categoria agevolata è quella degli studenti universitari e post-universitari fuori sede (la residenza non può coincidere con la regione in cui ha sede il corso universitario).

Non possono invece partecipare all’iniziativa quanti hanno già conseguito per l’anno scolastico oggetto del bando Inps un’altra agevolazione fornita dell’istituto previdenziale, dallo Stato oppure da altre istituzioni, il cui valore superi la metà dell’entità della borsa di studio.