Calcolo cessione del quinto dipendenti pubblici: come eseguirlo

La cessione del quinto è una formula di prestito molto vantaggiosa, che consente di accedere al credito in poco tempo e di rimborsare il finanziamento in maniera comoda e rapida. Il calcolo cessione del quinto dipendenti pubblici è uno step fondamentale per capire come funziona questa formula di credito al consumo.

Cessione del quinto dipendenti pubblici: come funziona?

Parlare di calcolo cessione del quinto dipendenti pubblici significa considerare le caratteristiche principali di questa formula di accesso al credito, che vede nella ricezione di una busta paga la principale garanzia di solvibilità.

La cessione del quinto dello stipendio non prevede infatti l’obbligo di presentare garanzie di natura immobiliare.

Cessione del quinto: altre regole tecniche

Prima di entrare nel dettaglio del calcolo cessione del quinto dipendenti pubblici è bene ricordare anche altre regole tecniche, come per esempio quelle relative alla durata del prestito.

Il prestito contro cessione del quinto dello stipendio può durare massimo 120 mesi. Il rimborso delle rate avviene con cadenza mensile, tramite trattenuta della quinta parte dello stipendio netto.

Il prestito contro cessione del quinto dello stipendio costituisce un’alternativa vantaggiosa anche per la possibilità di accesso da parte di cattivi pagatori e protestati.

Cessione del quinto dello stipendio: cosa sapere sul tasso

 

Confronta gratis i migliori prestiti INPDAP INPS

Più preventivi richiedi e maggiori possibilità avari di trovare il miglior prestito per dipendenti pubblici, statali, parapubblici e pensionati tramite la cessione del quinto dello stipendio.

L'esito della fattibilità ti verrà dato in pochi minuti e l'erogazione in 48 ore, se confermerai il tutto.

Provare non costa nulla, infatti il preventivo per il calcolo della rata del finanziamento è GRATUITO e SENZA IMPEGNO.

>>> Preventivo gratis e senza impegno: calcola la tua rata <<<

Quando si parla di calcolo cessione del quinto dipendenti pubblici è bene ricordare che il tasso del prestito in questione è fisso per tutta la durata del finanziamento e che varia a seconda delle regole dell’istituto di credito e della società finanziaria a cui il dipendente si rivolge per la richiesta del prestito.

Il beneficiario del prestito contro cessione del quinto ha infatti la possibilità di stipulare il contratto con qualsiasi realtà creditizia conceda l’accesso a tale formula di credito al consumo.

Cessione del Quinto BancoPosta: tutte le informazioni

Per approfondire la questione del calcolo cessione del quinto dipendenti pubblici è bene esaminare un prodotto specifico, come per esempio il Quinto BancoPosta dipendenti pubblici.

Il gruppo Poste Italiane mette a disposizione un prestito contro cessione del quinto riservato ai dipendenti pubblici di età compresa tra i 18 e i 65 anni, che possono accedere a piani di ammortamento con una durata compresa tra un minimo di 36 mesi e un massimo di 120.

Il prestito in questione prevede la sottoscrizione di un contratto rischio impiego e premorienza, con il costo della polizza a carico del gruppo PosteItaliane.

Un requisito necessario per l’accesso al prestito Quinto BancoPosta dipendenti pubblici è un’anzianità di servizio compresa tra i 3 e i 42 anni per i lavoratori di sesso maschile e tra i 3 e i 41 anni per le lavoratrici di sesso femminile.

Come si richiede questo prestito? Recandosi presso qualsiasi ufficio postale sul territorio italiano e presentando allo sportello documento d’identità – o passaporto – tesserino del codice fiscale, CUD, ultime due buste paga ed estratto conto Inps (la presentazione dell’estratto conto Inps è necessaria solo se il dipendente ha un’età superiore ai 60 anni).