Prestiti forze armate: come ottenere credito agevolato? Guida

Cosa sono i prestiti agevolati forze armate

Gli appartenenti alle forze armate possono ricorre a finanziamenti a condizioni agevolate sfruttando specifiche convenzioni sottoscritte tra ministeri e enti di credito. Vediamo dunque caratteristiche e condizioni dei prestiti forze armate.

I prestiti forze armate prevedono condizioni generali differenti rispetto a quelle previste per le altre tipologie di prestito personale. Consentono infatti di accedere a finanziamenti con tassi di interesse vantaggiosi.

Ma chi può richiedere i prestiti forze armate? Hanno accesso a questa particolare tipologia di finanziamento dipendenti civili e militari di:

  • Polizia Penitenziaria
  • Marina Militare
  • Arma dei Carabinieri
  • Guardia di Finanza
  • Polizia di Stato
  • Esercito
  • Aeronautica.

Ai fini dell’accesso al credito è necessaria la presenza di un contratto a tempo indeterminato e un’anzianità lavorativa di almeno 4 anni.

Prestiti alle forze armate con cessione del quinto e delega di pagamento

Oltre ai tradizionali prestiti personali, le convenzioni sottoscritte dal ministero consentono di accedere anche a finanziamenti su cessione del quinto. In questo caso la rata mensile non può superare la quinta parte dello stipendio netto del richiedente.

 

Confronta gratis i migliori prestiti INPDAP INPS

Più preventivi richiedi e maggiori possibilità avari di trovare il miglior prestito per dipendenti pubblici, statali, parapubblici e pensionati tramite la cessione del quinto dello stipendio.

L'esito della fattibilità ti verrà dato in pochi minuti e l'erogazione in 48 ore, se confermerai il tutto.

Provare non costa nulla, infatti il preventivo per il calcolo della rata del finanziamento è GRATUITO e SENZA IMPEGNO.

>>> Preventivo gratis e senza impegno: calcola la tua rata <<<

Sottoscrivendo un prestito su cessione del quinto le rate mensili vengono detratte direttamente dalla busta paga del beneficiario ad opera dell’ente datore di lavoro, che si occupa anche di versare la quota dovuta all’istituto finanziatore. Il beneficiario riceve dunque lo stipendio al netto della rata.

In caso di particolari necessità economiche è possibile anche ricorrere a prestiti con delega di pagamento, detti anche “doppio quinto”. Si tratta di una particolare tipologia di finanziamento che come per la cessione del quinto prevede il rimborso tramite decurtazione della rata dalla busta paga.

Prestiti personali forze armate: quali le garanzie necessarie

L’unica differenza è che per i prestiti con delega il limite massimo ella rata è fissato a due quinti dello stipendio. Va precisato che per quanti sottoscrivono prestiti delega o su cessione del quinto non è richiesta la presentazione di garanzie reali.

Tuttavia i prestiti forze armate trovano una forma di garanzia nel TFR maturato dal beneficiario del prestito. È richiesta infatti un’anzianità non inferiore a 4 anni. Al fine di salvaguardare le garanzie, la normativa vigente per la cessione del quinto prevede che il debitore non possa richiedere anticipi sul trattamento di fine rapporto fino alla completa estinzione del finanziamento.

A copertura del credito è prevista anche la sottoscrizione di una polizza assicurativa obbligatoria contro rischio vita e rischio impiego. Ricordiamo infine che trattandosi di prestiti personali, quanti presentano domanda di prestiti forze armate non sono tenuti in alcun modo a giustificare la richiesta di credito.