Guida ai prestiti on line senza busta paga veloci 2017

esosa sono e come funzionano i prestiti online veloci

Una delle categorie di prestito più richieste da molti dei clienti che hanno necessità di ottenere una piccola somma di denaro sono proprio i prestiti on line senza busta paga veloci, che permettono di ottenere il denaro utile a fronteggiare una spesa imprevista.

prestiti veloci e senza alcuna garanzia possono essere richiesti per importi limitati che vanno da un minimo di 1.000 euro fino a un massimo di 5.000 mila euro proprio per questo vengono erogati da banche ed istituti di credito con molta più velocità rispetto ai tradizionali finanziamenti.

I prestiti on line veloci solitamente possono essere richiesti tramite presentazione alla banca di alcune garanzie come il cedolino pensione o il modello CUD ma è possibile ottenere il finanziamento anche in assenza di garanzia documentata.

I prestiti on line possono essere concessi dalle banche anche tramite richiesta direttamente on line e presentano tassi di interesse che sono contenuti tra l’8% e il 10% nel caso in cui si presentano documentate garanzie reddituali. Mentre per i prestiti on line senza busta paga veloci i tassi di interesse applicati sono quasi ai limiti soglia stabiliti dalla legge.

Tassi di interesse che lievitano in proporzione al fatto che non viene presentata alcuna garanzia dal richiedente, di conseguenza risulta realmente maggiore il rischio di insolvenza per la banca.

Nonostante però i tassi di interesse relativi a questa tipologia di finanziamento siano particolarmente alti numerose risultano le richieste di accesso al credito per i prestiti on line senza busta paga veloci.

piccoli prestiti rispetto ad altre tipologie di finanziamento risultano essere una delle categorie di finanziamento più flessibili, in quanto la banca tende ad erogare il prestito in assenza di garanzie, ma non per questo non sarà necessaria la presentazione di garanzie alternative.

Come ottenere prestiti senza garanzie

Tra le principali tipologie di prestiti online veloci che possono essere concessi tramite presentazione di garanzie alternative troviamo i prestiti cambializzati o anche i prestiti dedicati alle categorie di clienti protestati o cattivi pagatori.

Tornato nuovamente in voga negli ultimi anni il prestito cambializzato è uno dei finanziamenti che viene concesso anche a chi non può far fede sulla garanzia di un fideiussore.

Questa tipologia di prestito può essere corrisposto tramite cambiali mensili che hanno un titolo esecutivo, ovvero in caso di insolvenza da parte del cliente la banca sarà autorizzata a procedere al pignoramento di beni che dovranno avere un valore pari all’importo della rata che non è stato corrisposta regolarmente alla banca.

Per quanto riguarda somma finanziabile e piano di rimborso, le somme concesse tramite prestiti con cambiali sono solitamente più contenute di quelle previste per i prestiti personali. Allo stesso modo, il tasso d’interesse risulta più elevato poiché il richiedente presenta un profilo con un rischio di insolvenza molto elevato.

Tuttavia i prestiti on line senza busta paga veloci con cambiali presentano anche diversi vantaggi. Primo su tutti il fatto che la somma viene erogata nel giro di pochissimo tempo. Il capitale viene infatti concesso anche in sole 24- 48 ore.

Da considerare anche la possibilità per il beneficiario del prestito la possibilità di modificare il piano di ammortamento. Questo perché è possibile richiedere alla banca il rifinanziamento di una o più cambiali. Soluzione che consente di posticipare il pagamento di una o più rate mensili.

Chi eroga i prestiti con cambiali

Ma come ottenere prestiti on line senza busta paga veloci cambializzati? Quali sono le banche che li erogano? A differenza di quanto si potrebbe pensare i finanziamenti con cambiali non sono concessi dalle grandi banche e finanziarie.

Ad erogarli infatti sono gli istituti di credito di dimensioni minori. Si tratta principalmente di finanziarie che hanno pochissime sedi fisiche, spesso solo in una o due città, e che operano online in tutta Italia.

Tra queste ricordiamo TeoremaFin che ha sede in Veneto, Easymoney con sede a Brescia e PrestiMarket che ha sede in Toscana. Da segnalare anche Sefa Finanziamenti, stavolta con sedi fisiche in due Regioni: Lombardia e Piemonte.

Prestiti online per protestati 2017

piccoli prestiti veloci per protestati possono essere richiesti invece tramite presenza di un garante che dovrà impegnarsi a versare le rate in caso di insolvenza delle rate mensili, o anche tramite prestito con cessione del quinto dello stipendio o pensione percepita.

La cessione del quinto è una forma di prestito personale particolarmente accettata da banche e finanziarie. Questo perché garantisce il regolare rimborso delle rate di ammortamento grazie alla presenza di un reddito fisso e allo stesso tempo tutela la banca in caso di insolvenza.

Ipotesi, quest’ultima, in cui è previsto il rimborso del denaro utilizzando la pensione spettante al beneficiario, oppure il TFR cumulato. Ovviamente, la forma di garanzia utilizzata varia a seconda che il richiedente sia lavoratore o pensionato.

È necessario ricordare inoltre che la normativa di riferimento prevede anche la sottoscrizione di una polizza assicurativa. Copertura che interviene in caso di morte o perdita del posto di lavoro del beneficiario. Tuttavia la polizza assicurativa interviene solo per le somme dovute eventualmente eccedenti il TFR

o la pensione posta a garanzia del prestito.

Condizioni di rimborso

Per quanto riguarda la somma massima erogabile, questa varia a seconda del profilo del richiedente e dell’entità del reddito vantato. È necessario ricordare infatti che la somma finanziabile viene definita in base alla capacità di rimborso del beneficiario. E i prestiti su cessione del quinto prevedono una rata massima pari alla quinta parte della pensione o dello stipendio al netto delle tasse.

In ogni caso, solitamente i prestiti personali non prevedono somme superiori a 60 mila euro. Il piano di ammortamento può estendersi al massimo per 10 anni e le rate hanno cadenza mensile. Il tasso è fisso.

Prestiti su pegno

Quando si parla di prestiti on line senza busta paga veloci è necessario citare anche i finanziamenti su pegno. Si tratta di una forma di accesso al credito senza dubbio datata, ma che può comunque risultare utile nel caso si abbia bisogno di liquidità immediata.

I prestiti on line senza busta paga veloci risultano particolarmente adatti a quanti hanno difficoltà ad ottenere credito ricorrendo alle tradizionali soluzioni di prestito. I finanziamenti su pegno infatti non richiedono la presentazione di nessuna documentazione né amministrativa né di tipo patrimoniale.

La somma finanziabile viene definita in base al valore del bene che si desidera impegnare. Questo può essere un gioiello, un orologio, oppure dell’oro anche se diversi istituti accettano anche opere d’arte. Solitamente i tassi d’interesse sono poco vantaggiosi, ma fissi per tutto il piano di rimborso.

Per quanto riguarda invece la durata, sebbene rientrino nella categoria dei prestiti personali e potrebbero quindi estendersi fino a 10 anni, i prestiti su pegno hanno solitamente una durata compresa tra 3 e 12 mesi.

Chi li eroga? La normativa vigente ha regolamentato i prestiti su pegno, che possono essere concessi da solo 50 Istituti di credito. Realtà che hanno aderito all’Associazione Italiana degli Istituti di Credito su Pegno. Quanti sono interessati possono consultare l’elenco delle banche e finanziarie autorizzate alla concessione di questi prestiti sul sito di Assopegni.