Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Migliori prestiti personali: i finanziamenti da non perdere

Richiedere un prestito personale è oggi molto più facile rispetto a qualche anno fa. Grazie al web e alla possibilità di consultare i comparatori ci vogliono pochi minuti per scegliere i migliori prestiti personali, e ricevere così una somma di denaro utilizzabile senza fornire alcun giustificativo di spesa.

Prestiti personali: quali società finanziarie scegliere

Consultare le offerte dei migliori prestiti personali significa considerare anche le società che li mettono a disposizione. Quali sono? Nell’elenco è possibile includere prima di tutto Findomestic, che mette a disposizione prestiti personali fino a 60.000€.

Si tratta di un’opzione molto vantaggiosa, che consente di avvalersi del Salto Rata e Cambio Rata, alternative utili in caso di temporanee difficoltà economiche. Per capire come funziona il tutto prendiamo come esempio la richiesta di un prestito personale da 10.000€ e la scelta di un piano di ammortamento della durata di 5 anni.

In questo caso a carico del beneficiario del prestito ci sarebbe una rata mensile di 194,70€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 6,29 e al 6,47%.

Prestiti personali bancari: cosa offre ING Direct

Quando ci si impegna per trovare i migliori prestiti personali è utile analizzare anche le offerte dei gruppi bancari, come per esempio ING Direct. Questo istituto mette a disposizione il Prestito Arancio, che consente di richiedere un importo massimo pari a 30.000€ e di scegliere un piano di ammortamento della durata compresa tra i 12 e gli 84 mesi.

Anche nel caso di ING Direct e del Prestito Arancio è possibile parlare di opzioni accessorie che consentono di far fronte a situazioni di difficoltà economica. ING Direct permette infatti di congelare il pagamento delle rate per massimo 3 volte nel corso dell’intero ciclo di vita del finanziamento e di ridurre l’importo mensile ma per massimo 2 volte.

Un ulteriore vantaggio è legato alla titolarità di Conto Arancio che, se formalizzata subito dopo la richiesta di accesso al prestito, permette di usufruire di uno sconto dello 0,50% sul TAN. Per avere le idee chiare sul funzionamento del prestito facciamo un altro esempio specifico, ipotizzando la richiesta di un prestito di 10.000€ e la scelta di un piano di rimborso della durata di 60 mesi.

Questa simulazione prevede una rata di 202,52€, con TAN fisso e TAEG corrispondenti al 7,95 e all’8,36%.

Prestiti personali Compass

L’ultima opzione che prendiamo in esame in merito a migliori prestiti personali sono i prodotti Compass. I prestiti personali Compass permettono di richiedere fino a 30.000€.

Questa società finanziaria consente di scegliere una rata mensile a cifra tonda, il che implica una gestione più semplice del piano di ammortamento. Un’altra opzione interessante è il prestito Leggero, che permette al titolare del contratto di posticipare gran parte della cifra da rimborsare, pagando nel corso del primo anno una mini rata mensile.

Anche in questo caso approfondiamo la questione con un esempio concreto, ipotizzando sempre un prestito di 10.000€ e un piano di rimborso di 60 mesi. A carico del titolare del contratto di prestito ci sarebbe una rata mensile di 215,16€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 9,90 e all’11,41%.

Indice contenuti