Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti militari: le opzioni a tasso agevolato

Cosa sono i prestiti militari? Prestazioni economiche che possono essere richieste dai dipendenti e dai pensionati del suddetto comparto.

La crisi ha reso necessaria la richiesta di prestiti anche da parte di chi ha un lavoro sicuro e le prestazioni economiche riservate ai militari ed ex militari consentono di affrontare diverse situazioni grazie a prestiti flessibili e a tasso agevolato.

Prestiti agevolati militari: quali tipologie sono disponibili?

I prestiti militari comprendono diverse tipologie di prestazione economica. In questo novero è possibile includere il piccolo prestito Inps, un prodotto riservato agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, siano essi pensionati o in attività di servizio nel comparto militare.

Il piccolo prestito Inps ex Inpdap consente di richiedere somme di denaro contenute e di far fronte a necessità improvvise, con piani di ammortamento della durata compresa tra i 12 e i 48 mesi. Il rimborso avviene tramite cessione a monte della quinta parte della pensione o dello stipendio.

Prestiti militari: i pluriennali Inps ex Inpdap

I prestiti militari, come già ricordato, comprendono diverse alternative, come per esempio i prestiti pluriennali Inps ex Inpdap. Anche in questo caso siamo davanti a un prodotto riservato agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, siano essi pensionati o in attività di servizio.

I prestiti pluriennali Inpdap sono erogati a chi ha intenzione di far fronte a spese legate alla salute, a eventi familiari (matrimonio dell’iscritto alla Gestione o di un figlio), alla ristrutturazione dell’abitazione.

Prestiti Inps per militari: altre informazioni sui pluriennali Inps

I prestiti militari pluriennali Inps ex Inpdap sono rimborsabili tramite piani di ammortamento della durata compresa tra i 60 e i 120 mesi.

Questa tipologia di prestito è contraddistinta da un tasso nominale annuo del 4,25%, al quale sono da aggiungere le spese amministrative – 0,50% della cifra erogata – e il contributo fondo rischi, la cui entità varia a seconda dell’età del beneficiario al momento dell’inizio del contratto e alla fine.

Per usufruire di questi prestiti è necessario presentare la documentazione di spesa (si ricorda che le spese devono essere effettuate entro un anno dal verificarsi dell’evento a cui sono legate).

Prestiti agevolati militari: cosa sapere sul prestito delega

Quando si ha in corso una cessione del quinto e si ha la necessità di usufruire di ulteriori somme di denaro è possibile ricorrere al prestito delega. I prestiti militari comprendono anche questa opzione, il tutto grazie a una convenzione tra Inps ex Inpdap e BNL Gruppo BNP Paribas.

Questo istituto di credito consente infatti ai lavoratori e ai pensionati del comparto militare di richiedere ulteriore denaro anche se hanno una cessione del quinto in corso, ovviamente in funzione della quota cedibile.

I tassi e le durate del piano di ammortamento variano sulla base della qualifica del richiedente nell’ambito del comparto militare. Per quanto riguarda i requisiti è bene ricordare che il limite di età alla fine del contratto è pari a 65, che scendono a 57 nel caso in cui l’anzianità del beneficiario è superiore a 35 anni.

Indice contenuti