Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Borse di studio Inps per master di primo e secondo livello

Borse di studio Inps master 2017 2018: come ottenere borsa e contributo spese

Ai fini di sostenere e promuovere l’alta formazione e facilitare l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro l’Inps seleziona e convenziona ogni anno master universitari di I e II livello, corsi universitari di alta formazione, perfezionamento e specializzazione.

L’Istituto sostiene la partecipazione ai corsi convenzionati tramite l’erogazione di borse di studio e di un contributo forfettario per le spese di mantenimento sostenute dagli studenti fuorisede. Gli aiuti vengono assegnati tramite bando di concorso pubblicato con cadenza annuale nella sezione “Welfare, assistenza e mutualità” del portale inps.it.

Possono ottenere le borse di studio Inps per master esclusivamente i figli di:

  • dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (il cosiddetto Fondo credito dell’Inps);
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

Non solo. Per ottenere le borse di studio per master è necessario che il richiedente soddisfi i seguenti requisiti.

  • Essere inoccupato o disoccupato;
  • avere meno di 40 anni;
  • essere in possesso dell’indicatore ISEE ordinario relativo al proprio nucleo familiare;
  • aver presentato all’ateneo prescelto l’iscrizione al master o corso di perfezionamento per cui si richiede la borsa di studio;
  • essere in possesso di tutti i requisiti previsti dall’ateneo per l’ammissione al master o corso di perfezionamento e aver già superato le relative prove di selezione necessarie per l’ammissione.

Ai fini dell’erogazione della borsa è fondamentale inoltre che il candidato rispetti tutti i requisiti indicati dal bando. Contestualmente alla pubblicazione del bando Inps, ogni Ateneo convenzionato pubblica, sul proprio sito Internet, il relativo bando di ammissione, a cui i candidati devono obbligatoriamente attenersi.

Al momento è attivo un bando di concorso per la concessione di 1.811 borse di studio per la partecipazione a Master e Corsi Universitari di Perfezionamento. Ciascuna borsa copre i costi di partecipazione fino a un massimo di 10 mila euro.

Borse di studio Inps per master: presentazione della domanda

La domanda va trasmessa in via telematica, accedendo all’area riservata della sezione Servizi online del portale Inps. Da qui sarà possibile compilare e inoltrare la richiesta di partecipazione al concorso.

Per procedere all’invio della domanda, il candidato deve essere iscritto nella Banca Dati dell’Inps Gestione Dipendenti Pubblici e titolare di un Pin Inps. Chi non dispone del codice può richiederlo presso una qualunque sede Inps.

Quanti desiderano partecipare a master che non sono convenzionati con l’Istituto, possono comunque ricorrere alle borse di studio Inps. Somme destinate ai figli di dipendenti e pensionati pubblici, iscritti al Fondo credito dell’Inps, come parziale rimborso per le spese sostenute nell’anno scolastico o accademico appena trascorso.

Borse di studio Inps per master non convenzionati

Possono partecipare ai bandi per le borse di studio Inps tutti i ragazzi che hanno studiato presso:

  • scuole europee dell’UE
  • istituti scolastici e università, statali o legalmente riconosciuti
  • scuole italiane all’estero
  • istituti stranieri i cui corsi sono riconosciuti a livello legale come equivalenti a quelli italiani.

Ai fini dell’accesso al credito inoltre, il concorrente deve soddisfare tutti i requisiti indicati sul bando, inclusi quelli di merito.

Ricordiamo che le borse non sono rivolte solo a quanti frequentano corsi universitari, ma fanno riferimento a diversi gradi istruzione. Ragione per cui i benefici sono assegnati attraverso due bandi di concorso: uno per le scuole secondarie e l’altro per la formazione di livello post secondario, universitario e post universitario.

I bandi sono pubblicati nella sezione “Welfare, assistenza e mutualità”, generalmente tra l’ultimo trimestre dell’anno cui si riferisce il concorso e il primo trimestre di quello successivo. Anche in questo caso la domanda deve essere inviata per via telematica tramite il sito Inps accedendo con il Pin all’area riservata dei Servizi online.