Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestito d’onore Intesa San Paolo per studenti universitari

Prestito d’onore Intesa San Paolo 2015

Intesa San Paolo offre prestiti d’onore agli studenti di Padova. Siglata una nuova convenzione tra l’Università degli Studi di Padova, Intesa Sanpaolo con Cassa di Risparmio del Veneto, Associazione Amici dell’Università e la Fondazione Cariparo.

Un accordo che consentirà agli studenti universitari di finanziarsi gli studi attraverso dei prestiti d’onore concessi sotto forma di apertura di credito in conto corrente. Un’opportunità con la quale l’Università di Padova e il Gruppo Intesa San Paolo andranno a sostenere molti ragazzi nel loro percorso di crescita universitaria.

Sottoscrivendo i prestiti d’onore gli studenti avranno la possibilità di concentrarsi sullo studio e affrontare nel miglior modo possibile l’impegno universitario. Una grande chance dato il periodo di grande difficoltà economica che vive il nostro paese.

La convenzione prevede prestiti a tasso fisso, caratterizzati da una grande flessibilità di rimborso, al fine di dare agli studenti il tempo di trovare un impiego prima di iniziare a ripagare il debito.

Banca Intesa San Paolo prestito d’onore fino a 25 mila euro

L’importo massimo finanziabile previsto è di 25 mila euro con un periodo di moratoria di 12 mesi. Gli importi sono messi a disposizione fino a un massimo di 5 anni mentre il rimborso deve avvenire entro un limite di 8 anni. Le somme prestate sono rese disponibili sul conto corrente del beneficiario.

Tuttavia per continuare a godere dei benefici del finanziamento ci sono delle condizioni da rispettare: le erogazioni successive alla prima tranche di finanziamenti sono concesse solo a fronte del raggiungimento di alcuni requisiti di profitto negli studi. La richiesta di prestito d’onore Intesa San Paolo può essere presentata presso una qualsiasi filiale del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Trascorsi 6 mesi dalla concessione dell’ultima tranche di finanziamento o, se precedente, dal conseguimento della laurea, lo studente ha a disposizione un periodo di moratoria di 12 mesi, in cui non dovrà farsi carico del rimborso del credito. Alla fine di tale periodo lo studente dovrà recarsi in filiale per definire e attivare il piano di rientro.

Prestito d’onore Intesa San Paolo senza garanzie

Al fine del buon esito dell’iniziativa, l’Università di Padova si è impegna a svolgere le seguenti attività:

  • segnalare agli studenti l’opportunità di accesso al credito
  • verificare il possesso da parte degli studenti dei requisiti necessari per ottenere il prestito
  • effettuare il monitoraggio periodico dei requisiti di merito previsti per l’erogazione delle tranche successive alla prima
  • comunicare alla banca le attività degli studenti beneficiari.

Ricordiamo infine che per accedere al finanziamento lo studente non ha bisogno di particolari garanzie né dell’intervento dei genitori. Sarà sufficiente un impegno costante nello studio, poiché l’Università si costituisce direttamente garante nell’interesse dei beneficiari attraverso la costituzione di un apposito fondo di garanzia. Plafond che è stato realizzato grazie all’intervento economico della Fondazione Cariparo.

Indice contenuti