Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Cessione del quinto Inpdap tasso 2016

Parlare di cessione del quinto Inpdap tasso vuol dire considerare un aspetto tecnico fondamentale riguardante una formula di accesso al credito tra le più valide dal punto di vista della flessibilità.

Cessione del quinto: di cosa si tratta?

Prima di dettagliare la questione della cessione del quinto Inpdap tasso è bene capire cosa si intende quando si nomina questa formula di prestito. La cessione del quinto Inps – che può coinvolgere sia lo stipendio sia la pensione – è una formula di credito al consumo che consente di richiedere un prestito rimborsabile attraverso la trattenuta a monte di una percentuale della busta paga o del trattamento pensionistico.

Cessione del quinto Inpdap: altre regole

Il prestito contro cessione del quinto Inpdap implica l’attenzione anche ad altre regole, come per esempio il fatto che il piano di rimborso, almeno per quanto riguarda la cessione del quinto dello stipendio, non possa durare oltre 120 mesi.

Prima di parlare di cessione del quinto Inpdap tasso è bene ricordare anche che questa tipologia di prestito, che non necessita di garanzie oltre alla presentazione della busta paga o della pensione, può essere richiesta anche da protestati e cattivi pagatori (la concessione non è infatti subordinata al controllo delle banche dati).

Cessione del quinto Inpdap tasso: ecco cosa sapere

Cosa sapere in merito a cessione del quinto Inpdap tasso? Che questo valore è fisso per tutta la durata del finanziamento e che non può superare i limiti di usura.

I tassi del prestito contro cessione del quinto o dello stipendio cambiano a seconda delle regole interne dell’istituto di credito, anche se è necessario tenere conto di alcune indicazioni tecniche relative ai tassi soglia, che variano sulla base dell’importo finanziato – la discriminante è il fatto che la cifra risulti o meno superiore a 5.000€ – e dell’età del richiedente.

Cessione del quinto tasso: ecco cosa sapere sulla pensione

Per approfondire la questione di cessione del quinto Inpdap tasso possiamo fare l’esempio del prestito contro cessione del quinto della pensione e chiamare in causa i tassi soglia appena ricordati.

Per un pensionato di età inferiore ai 59 anni che chiede un prestito contro cessione del quinto della pensione inferiore a 5.000€ è necessario considerare come tasso soglia il 9,09%.

Se invece il prestito supera i 5.000€, il tasso soglia scende all’8,71%. Facciamo un ulteriore esempio e inquadriamo il caso del pensionato di età compresa tra i 60 e i 69 anni, che richiede un prestito contro cessione del quinto di entità inferiore ai 5.000€ (in questo caso il tasso soglia corrisponde al 10,69%, 10,31 se la cifra supera i 5.000€).

Ultima fascia d’età da considerare è quella 70-79. Nel caso di prestito contro cessione del quinto minore o uguale a 5.000€ il tasso soglia è pari al 13,29%, percentuale che scende al 12,91 se il prestito supera i 5.000€.

Indice contenuti