cessione del quinto per pensionati ex inpdap
Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come funziona la cessione del quinto per pensionati ex Inpdap 2017

Cos’è la cessione del quinto della pensione

La cessione del quinto è una procedura di rimborso che prevede l’addebito diretto su stipendio o pensione del richiedente, mentre la rata, come si può immaginare, non può superare il rapporto di un quinto dell’assegno mensile. La cessione del quinto per pensionati ex Inpdap Inps condivide diversi aspetti con la cessione del quinto fornita a dipendenti pubblici e privati, ma anche alcuni punti di divergenza.

La rata può raggiungere un massimo del 20% della prestazione pensionistica netta, così da non intaccare l’entità della pensione minima (il cui valore è definito con cadenza annuale dall’Inps). Alla luce di questo assunto, è chiara l’impossibilità d’accesso alla cessione del quinto per pensionati ex Inpdap nell’eventualità di trattamenti pensionistici pari al minimo.

Se invece il richiedente è titolare di più di un trattamento pensionistico, la cifra in rapporto alla quale è computata la cessione si definisce come somma delle pensioni percepite. Calcolo considerato comunque al netto degli oneri fiscali e previdenziali.

I limiti di età

L’età del pensionato richiedente non deve essere superiore a 85 anni, mentre l’erogazione del finanziamento si realizza mediante accredito su conto corrente bancario oppure assegno. Perché le rate vengano trattenute dalla pensione e si possa quindi procedere nel rimborso del finanziamento, l’Inps appura la presenza di alcune condizioni contrattuali, a tutela del cliente.

La funzione dell’Inps

L’ente previdenziale verifica, ad esempio, che il prestito in oggetto disponga di certi requisiti, mentre il tasso di interesse deve essere inferiore al cosiddetto “tasso soglia” (definito periodicamente da Banca d’Italia), limite oltre il quale si determina il fenomeno di usura.

Qualora l’istituto di credito sia un ente convenzionato, il tasso di interesse non dovrà essere eccedente a quello definito dalla convenzione per la fascia di età del richiedente. L’Inps è tenuto anche ad appurare che il contratto indichi tutti gli oneri che saranno addebitati al pensionato, da quelli relativi all’istruttoria alle spese per l’estinzione anticipata, senza per questo trascurare interessi e commissioni.

Sempre nell’ottica di fornire sostegno e salvaguardare gli interessi del pensionato, l’ente previdenziale ha allestito una Convenzione per il contenimento dei tassi di interesse. Un gran numero di istituti di credito l’ha già sottoscritta. I pensionati possono così fruire di tassi più bassi rispetto alla media di mercato.

Chi eroga la cessione del quinto: gli istituti convenzionati

I finanziamenti concessi dagli istituti di credito convenzionati garantiscono quindi l’applicazione di tassi vantaggiosi e allo stesso tempo l’addebito diretto dalla rata sulla pensione mensile. Riportiamo di seguito l’elenco dei principali istituti di credito convenzionati con l’Istituto per l’erogazione dei prestiti su cessione del quinto della pensione.

  • Agos Ducato
  • Bnl Finance
  • Compass
  • Consel
  • Deutsche Bank
  • Findomestic Banca
  • Finecobank
  • Ibl Banca
  • Intesa Sanpaolo
  • Santander Consumer Bank

Cessione del quinto Agos

Tra gli istituti di credito convenzionati con l’Inps troviamo Agos Ducato, che tramite un apposito servizio presente sul suo sito ufficiale permette di inviare una richiesta di finanziamento direttamente online.

I documenti da presentare per richiedere un prestito Agos su cessione del quinto per pensionati ex Inpdap sono:

  • carta d’identità
  • codice fiscale
  • modello CUD
  • cedolino pensionistico.

I prestiti a pensionati di Findomestic

Molto interessante l’offerta di prestiti su cessione del quinto di Findomestic. La finanziaria concede infatti finanziamento contro cessione del quinto della pensione senza commissioni di intermediazione né spese per l’istruttoria della pratica e l’imposta di bollo.

Possono accedere ai prestiti Findomestic anche quanti hanno altri finanziamenti in corso e hanno avuto disguidi finanziari. La richiesta di finanziamento può essere inviata direttamente online.

Sono inoltre previste delle speciali agevolazioni per quanti richiedono prestiti su cessione del quinto per pensionati ex Inpdap. In questo caso infatti, grazie alla convenzione sottoscritta con l’Inps, l’iter di istruttoria e l’erogazione del finanziamento avvengono in tempi molto brevi. È prevista inoltre una procedura semplificata in caso di rinnovo del prestito.

L’offerta in corso

Per fare un esempio delle condizioni applicate ai finanziamenti su cessione del quinto per pensionati ex Inpdap riportiamo le condizioni dell’offerta Findomestic attualmente in corso.

È possibile ottenere 12 mila euro da rimborsare con un piano di ammortamento che si estende per 120 mesi (10 anni). La rata mensile da corrispondere è di 136 euro mentre Tan e Taeg si attestano rispettivamente al 6,46% e al 6,65%.

Per maggiori informazioni sui finanziamenti con cessione del quinto erogati da banche e finanziarie convenzionate vi invitiamo a visitare la nostra sezione Prestiti o il portale inpdapprestiti.it.