Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Chi può ottenere un mutuo: i requisiti da rispettare

Capire chi può ottenere un mutuo è molto importante. L’acquisto di una casa rappresenta un investimento fondamentale e può essere spiacevole vedersi rifiutare una o più richieste di accesso a un mutuo.

Ottenere un mutuo: le fasi di valutazione iniziale

Quando si tratta di capire chi può ottenere un mutuo è fondamentale considerare delle fasi di valutazione iniziale, durante le quali viene esaminata la situazione patrimoniale del soggetto richiedente.

Cosa succede di preciso? Che si tiene conto di situazioni come l’eventuale proprietà di un altro immobile sul quale apporre un’ipoteca, o da vendere per ricavarne ulteriore liquidità per pagare le rate e l’anticipo del mutuo.

Chi può ottenere un mutuo: cosa sapere sull’età anagrafica

Un altro aspetto che è bene tenere in conto quando si parla di chi può ottenere un mutuo è il nodo dei requisiti anagrafici. Tenendo fermo il fatto che l’età minima per richiedere un mutuo è pari a 18 anni, ricordiamo che quella massima varia a seconda delle regole della realtà creditizia scelta.

In generale si può inquadrare come limite anagrafico massimo per richiedere un mutuo un’età compresa tra i 75 e gli 80 anni. Fondamentale è sottolineare che l’età al momento della richiesta influenza anche la durata del piano di ammortamento. Per fare un esempio concreto possiamo ipotizzare la richiesta di un mutuo di 30 anni da parte di un lavoratore di 52, che alla fine del piano di ammortamento raggiungerebbe gli 82 anni.

In casi come quello che abbiamo appena descritto capita spesso che l’istituto di credito proponga una diminuzione della durata del piano di ammortamento, così da evitare che alla fine dell’iter di rimborso il richiedente abbia un’età troppo elevata.

Requisiti per ottenere un mutuo: cosa sapere su residenza e cittadinanza

Un ulteriore punto fondamentale da dettagliare quando ci si chiede chi può ottenere un mutuo riguarda la questione della residenza e della cittadinanza. I mutui per l’acquisto di immobili e per altre finalità sono sempre accessibili da parte dei cittadini italiani che rispondono ai requisiti patrimoniali.

I cittadini stranieri comunitari ed extra comunitari possono richiedere mutui solo se sono in grado di dimostrare la residenza in Italia da un tempo generalmente non inferiore a 36 mesi e la titolarità di un permesso di soggiorno.

Quali documenti per ottenere un mutuo: ecco tutti quelli da presentare

Quando ci si documenta su chi può ottenere un mutuo è utile approfondire anche l’elenco dei documenti che è necessario presentare in sede di richiesta. I documenti relativi all’aspirante mutuatario comprendono la carta d’identità, il certificato di nascita, tutte le attestazioni ufficiali legate a eventuale matrimonio o divorzio.

I documenti relativi all’immobile comprendono invece il compromesso di vendita, la planimetria dell’unità immobiliare, la copia dell’atto di acquisizione e un modello a scelta tra il 240 o il 4 (il secondo è valido solo nel caso di immobile pervenuto attraverso un atto di successione).

Indice contenuti