Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutui Inps ex Inpdap 2016 per acquisto prima casa

Mutui Inpdap regolamento

Decidere di accendere un mutuo per acquisto prima casa non è una scelta semplice, diverse sono le tipologie di finanziamenti ma soprattutto svariati risultano le offerte presenti sul mercato. I mutui Inps ex Inpdap 2016 risultano essere tra le categorie di finanziamenti più vantaggiose per chi decide di accendere un mutuo, finanziamento riservato ad alcune tipologie di mutuatari.

Mutui Inpdap dipendenti pubblici

I mutui Inps ex Inpdap 2016 sono dei finanziamenti agevolati che possono essere richiesti da tutti i dipendenti della pubblica amministrazione in attività di servizio o pensionati Inps che risultano iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni sociali e  creditizie con almeno un anno di anzianità.

Prestiti agevolati che vengono concessi dall’Istituto di previdenza sociale o dalla banche convenzionate con l’ente che sicuramente permettono maggiori vantaggi economici rispetto ad altre tipologie di finanziamenti.

La lista delle banche convenzionate con l’Inps è consultabile tramite accesso al portale www.inps.it

Mutui Inpdap acquisto prima casa

I mutui Inps ex Inpdap 2016 possono essere concessi a tutti gli iscritti alla gestione dipendenti pubblici, finanziamenti utili all’acquisto di un immobile non di lusso da adibire a prima casa sia dell’iscritto che del nucleo familiare.

Prerogativa indispensabile per riuscire ad ottenere un mutuo ipotecario agevolato è che sia l’iscritto che il nucleo familiare non risultino in possesso di ulteriori beni immobili in tutto il territorio nazionale.

Salvo alcune eccezioni previste da regolamento, come nel caso di possesso di quote di proprietà o per bene assegnato a coniuge separato, ma anche nel caso in cui l’iscritto abbia la volontà di formare un nucleo familiare diverso dalla famiglia d’origine.

L’istituto di previdenza sociale consente di ottenere finanziamenti agevolati anche per la costruzione di opere di pubblica utilità, a comuni e province per interventi di costruzioni di case popolari.

Diversi sono gli importi che possono essere richiesti tramite mutui Inps ex Inpdap 2016 a seconda della tipologia di investimento che si vuole effettuare, capitale che potrà essere investito:

  • Per acquisto di un bene immobile da adibire a prima casa con un importo di massimo 300 mila euro
  • Per manutenzione ordinaria o straordinaria, ma anche per tutti gli interventi di ristrutturazione di immobili già esistenti, con un importo pari al 40% del valore dell’immobile per un massimo di 150 mila euro
  • Per la costruzione di un box auto che non potrà distare più di 500 metri dalla propria abitazione per un importo di massimo 75 mila euro
  • Per le spese relative alla copertura assicurativa che saranno opportunamente documentate per un importo di massimo 6 mila euro, in questa circostanza però l’erogazione di tale importo dipenderà dal limite massimo utilizzato.

Si potrà accedere ed usufruire dei mutui ipotecari agevolati Inps tramite consegna telematica di tutta la documentazione prevista che dovrà essere inviata tra il 1° e il 10 gennaio, tra il 1° e il 10 maggio e tra il 1° e il 10 settembre.

Indice contenuti