Mutuo postale prima casa
Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutuo postale prima casa: spread in promozione

Il mutuo postale prima casa è un piano che BancoPosta propone ai clienti intenzionati a chiedere un finanziamento per l’acquisto della prima casa d’abitazione. Vediamo quindi quali sono i vantaggi assicurati ai clienti e perché scegliere questa linea di credito.

Mutuo postale: qualche informazione tecnica

Con il mutuo postale prima casa è possibile chiedere, in caso di acquisto, un finanziamento massimo pari all’80% del valore dell’immobile secondo perizia tecnica.

La concessione del finanziamento, che è subordinata al parere dei tecnici Deutsche Bank, è legata a un’iscrizione ipotecaria di primo grado corrispondente al 150% della somma mutuata.

Questa tipologia di mutuo, a prescindere dalla scelta del tasso, può avere una durata compresa tra i 10 e i 30 anni.

Il mutuatario ha la possibilità di scegliere tra quattro diverse tipologie di tasso:

  • Tasso fisso calcolato sulla base del parametro IRS
  • Tasso variabile calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi calcolato su 360 giorni
  • Tasso variabile BCE
  • Tasso misto, opzione che consente al mutuatario di rivedere le proprie scelte ogni 2, 5, o 10 anni

Calcolo mutuo postale prima casa: informazioni sullo spread

Quando si sceglie l’istituto di credito con il quale stipulare un mutuo è fondamentale tenere conto dello spread, altro non è che il carico applicato dalla realtà creditrice. Nel caso del mutuo postale prima casa è opportuno segnalare al proposito un’offerta interessante, ossia lo spread promozionale dell’1,85% sui mutui a tasso variabile o misto stipulati entro il 30 novembre 2015.

Per quanto riguarda invece i contratti di mutuo a tasso fisso, sempre fino al 30 novembre 2015 è possibile usufruire di uno spread promozionale dell’1,99%.

Mutuo postale prima casa: spese di perizia e d’istruttoria

Altro dato da non trascurare al momento della scelta della realtà con cui accendere il mutuo sono le spese di perizia e d’istruttoria. Cosa si può dire in merito osservando le caratteristiche del mutuo postale prima casa? Che sono complessivamente pari a 600€ (300€ per ciascuna delle due voci di spesa).

Mutuo: i vantaggi dell’offerta BancoPosta

Il mutuo postale prima casa è un’opzione che presenta particolari vantaggi oltre alle promozioni sullo spread. Che cosa riguardano? Questa proposta di mutuo prevede la gratuità della polizza incendio – che tutela il mutuatario in caso di eventi avversi riguardanti l’integrità dell’immobile – e la mancanza di spese accessorie in caso di estinzione anticipata delle rate.

La sottoscrizione di un mutuo BancoPosta per l’acquisto della prima casa consente inoltre di ricevere una carta BancoPosta con canone annuo gratuito per tutta la durata di ammortamento e, in caso di necessità, di far fronte alle spese con maggior facilità grazie a un fido di 1.600€ mensili.

Il mutuatario titolare di un contratto di mutuo BancoPosta ha inoltre la possibilità di ottimizzare la protezione sottoscrivendo gratuitamente la polizza Postaprotezione e ricevendo uno sconto sul contratto assicurativo Postacasa.

Indice contenuti