Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Piccolo prestito Inps ex Ipost: tassi agevolati e rimborso fino a 4 anni

Nella vita l’imprevisto, purtroppo, è spesso la norma. Quando le spese si accumulano e i risparmi non bastano, è inevitabile il ricorso a finanziamenti. Quali sono le linee di credito più interessanti per la gestione di piccole spese? Tra queste possiamo senza dubbio annoverare il Piccolo prestito Inps ex Ipost.

Scopri perché può rappresentare la soluzione ideale per le tue esigenze.

Piccolo prestito ex Ipost: Taeg al 5% e i requisiti 2024

Uno elemento di sicuro interesse è costituito dal tasso di interesse previsto dall’Inps. È infatti praticato un Taeg corrispondente al 5,00%.

Per poter richiedere il finanziamento è necessario essere dipendenti di Poste Italiane o società collegate al Gruppo. Il richiedente deve avere almeno due anni di anzianità di servizio.

Altro vantaggio da non sottovalutare è la possibilità di ricevere credito senza dover chiarire la motivazione pertinente l’utilizzo del prestito.

Prestiti per dipendenti Poste Italiane: cessione del quinto

Il rimborso si verifica su cessione del quinto e la rata quindi deve risultare inferiore al 20% dello stipendio netto. La durata invece va da uno a quattro anni, per importi che variano da un minimo di una volta lo stipendio a un massimo di otto.

Piccoli prestiti Inps per dipendenti Poste 2024: come richiederli

Chi è interessato al Piccolo prestito Inps ex Ipost deve inviare la richiesta all’Inps.

La domanda è composta dal modulo di richiesta, che può essere scaricata dal sito inps.it all’interno della pagina “Piccolo prestito Gestione Fondi Poste”, e da vari allegati:

  • copia dell’ultima busta paga
  • certificato stipendiale fornito da Poste Italiane o da società collegate al Gruppo mediante il Punto Amministrativo di riferimento;
  • fotocopia del documento di identità.

Quanto all’invio della domanda, il dipendete può scegliere se inoltrarla via posta o via Web. L’indirizzo di riferimento è Inps – Direzione Centrale Credito e Welfare – Area Prestazioni Creditizie – Via Aldo Ballarin, 42 – 00142 Roma.

Per l’invio via Web va usato il sito inps.it. La sezione cui l’utente deve recarsi è “Servizi online”, andrà quindi individuata la pagina “Ipost”. Come requisito è previsto il PIN.

L’invio online implica l’inoltro, per l’istruttoria del finanziamento, via fax al numero 06/95066463 dell’ultima busta paga, dichiarazione di conferimento di mandato e copia del documento di identità.

Per maggiori informazioni sui prestiti Inps ex Ipost e sugli altri prodotti a tasso agevolato forniti dall’istituto di previdenza, vi rimandiamo al portale inpdapprestiti.it.

Indice contenuti