Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestito Inpdap dipendenti statali: tutte le informazioni per richiederlo

Il prestito Inpdap dipendenti statali consente di richiedere l’accesso al credito con la possibilità di scegliere tra diverse finalità e altrettante opzioni di durata del piano di ammortamento.

Prestiti Inps dipendenti statali: parliamo del piccolo prestito

Una prima tipologia di prestito Inpdap dipendenti statali è costituita dal piccolo prestito. Di cosa si tratta? Di una prestazione economica che consente di accedere al credito richiedendo quantità contenute di denaro e rimborsando il tutto con un piano di ammortamento della durata compresa tra i 12 e i 48 mesi. Il piccolo prestito Inps è riservato agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Prestiti Inps: altre informazioni sul piccolo prestito

Cosa dire su questa tipologia di prestito Inpdap dipendenti statali? Che è caratterizzata da un tasso del 4,25%, fisso per tutta la durata del ciclo di rimborso. L’iscritto alla Gestione, sia pensionato sia lavoratore, intenzionato a richiedere un prestito con questa modalità di accesso al credito deve considerare anche la presenza di spese assicurative pari allo 0,50% della cifra erogata.

Le modalità di invio della domanda variano a seconda che il richiedente sia un pensionato o un lavoratore. Nel primo caso è sufficiente inoltrare l’istanza per via telematizzata, nel secondo, invece, è necessario consegnare i moduli all’Amministrazione di appartenenza e attendere che vengano inoltrati all’Ente.

Prestiti Inpdap dipendenti statali: cosa sapere sui pluriennali diretti?

Un’altra espressione del prestito Inpdap dipendenti statali è costituita dai pluriennali diretti. Come funzionano? Con la possibilità di scegliere piani di ammortamento della durata compresa tra i 60 e i 120 mesi, con un tasso fisso per tutta la durata del finanziamento e corrispondente al 3,50%.

I prestiti pluriennali diretti Inps ex Inpdap sono accessibili agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, sia pensionati sia lavoratori in attività di servizio, purché abbiano un’anzianità d’iscrizione superiore ai 4 anni.

Prestiti pluriennali Inpdap: tutto sulle modalità di richiesta

I soggetti interessati a questi prestiti Inpdap dipendenti statali possono richiederli presentando alcuni documenti specifici. Quali sono? Lo stato di famiglia, il documento attestante la ricezione di un reddito da pensione o da lavoro, le fatture recanti le spese effettuate in seguito all’evento che ha determinato la scelta di ricorrere all’accesso al credito (al momento del pagamento non deve essere trascorso più di un anno dal verificarsi di esso).

L’accesso ai prestiti pluriennali diretti Inps ex Inpdap può essere richiesto per diverse finalità, che vanno dalla ristrutturazione della casa, alle spese legali in caso di divorzio, fino agli oneri in caso di malattia dell’iscritto con necessità di acquistare ausili di natura medica od ortopedica.

I prestiti pluriennali Inps possono essere rinnovati? Questa domanda prevede una risposta affermativa, che varia a seconda della durata del piano di ammortamento (per i prestiti quinquennali il rinnovo può essere richiesto dopo due anni, mentre per quelli decennali è necessario aspettarne quattro).

Indice contenuti