Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Trovare soluzione vantaggiosa prestiti dipendenti statali

I prestiti per dipendenti statali sono dei prodotti molto vantaggiosi, che consentono di affrontare esigenze di diverso tipo. Trovare soluzione vantaggiosa prestiti dipendenti statali è facile, dal momento che, come appena ricordato, sono numerose le alternative a disposizione.

Prestiti dipendenti statali: le opzioni più utili

Trovare soluzione vantaggiosa prestiti dipendenti statali non è certo difficoltoso, dal momento che l’Ente mette a disposizione di lavoratori in attività di servizio e pensionati statali diversi prodotti.

Tra i più interessanti è senza dubbio possibile includere il piccolo prestito, una prestazione economica riservata agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, che possono richiedere denaro per necessità improvvise e rimborsare il tutto attraverso piani di ammortamento della durata compresa tra i 12 e i 48 mesi.

Prestiti per dipendenti statali: altre informazioni sul piccolo prestito

Quando si tratta di trovare soluzione vantaggiosa prestiti dipendenti statali si può iniziare a fare riferimento al piccolo prestito. Il vantaggio di questa prestazione economica non risiede solo nella possibilità di richiedere quantità anche contenute di denaro, ma anche nel tasso fisso per tutta la durata del piano di ammortamento e pari al 4,25% (sono da considerare anche le spese amministrative, che corrispondono allo 0,50% della cifra erogata).

Prestiti: le migliori alternative per i dipendenti statali

Quando si punta a trovare soluzione vantaggiosa prestiti dipendenti statali non ci si può certo fermare al piccolo prestito. Come già ricordato esistono anche altre alternative, tra le quali è possibile includere i prestiti pluriennali.

Di cosa si tratta? Di prestazioni economiche riservate agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, che possono accedere al credito per esigenze importanti di natura familiare o personale.

I prestiti pluriennali Inps ex Inpdap possono avere una durata pari a 5 o 10 anni e sono rimborsabili con un tasso d’interesse fisso e pari al 3,50%. Da considerare sono anche le spese amministrative, che corrispondono allo 0,50% della cifra finanziata, e il contributo fondo rischi, la cui entità dipende dall’età del beneficiario al momento dell’inizio del contratto e alla fine del piano di ammortamento.

Prestiti pluriennali: finalità e modalità di richiesta

Per trovare soluzione vantaggiosa prestiti dipendenti statali è possibile fare riferimento anche ai prestiti pluriennali, che possono essere richiesti per far fronte a finalità di vario tipo, che vanno dalla ristrutturazione della casa, alle spese per una malattia improvvisa dell’iscritto, fino al matrimonio dello stesso o di un figlio.

I prestiti pluriennali Inpdap vanno richiesti presentando lo stato di famiglia, il certificato medico di buona salute – questo per le finalità non inerenti l’ambito medico – le fatture delle spese effettuate entro e non oltre un anno da quando si è verificato l’evento che ha portato alla richiesta di accesso al credito. In caso di calamità naturale è necessario presentare i documenti comunali attestanti la situazione critica.

Concludiamo ricordando che, nel caso in cui due coniugi risultano iscritti alla Gestione, hanno la possibilità di richiedere il prestito pluriennale Inpdap due volte in un medesimo anno.

Indice contenuti