Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Pensione sociale requisiti reddituali e non

Pensione sociale a chi spetta

L’assegno sociale è una prestazione economica che interessa quanti hanno compiuto 65 anni e 3 mesi ed è subentrata in luogo della pensione sociale, non più in uso dal 1995. A dispetto delle pensioni tradizionali, l’assegno sociale non è posto in relazione ai contributi versati dal contribuente ed è escluso dall’imposta sul reddito delle persone fisiche. A beneficiarne sono esclusivamente soggetti anziani caratterizzati da una scarsa capacità reddituale.

Per percepire l’assegno sociale è necessario rispettare alcuni requisiti, che vengono appurati con cadenza annuale. È quindi una prestazione assistenziale non permanente e che prevede una verifica del reddito.

Pensione sociale requisiti reddituali

Vediamo quindi in dettaglio i requisiti da rispettare:

  • aver compiuto 65 anni e 3 mesi;
  • essere cittadini italiani o europei ma residenti in Italia. Possono fruirne anche i cittadini extracomunitari purché dispongano di permesso di soggiorno CE destinato a lunghi periodi;
  • risiedere in modo abituale nel nostro Paese;
  • non disporre di un reddito, oppure averne ma così contenuto da rientrare nei limiti definiti a livello legale;
  • aver soggiornato in modo legale e continuativo nel nostro Paese per almeno 10 anni.

Pensione sociale importo

L’altra questione di primaria importanza, oltre ai requisiti (pensione sociale requisiti), è l’ammontare dell’assegno sociale. La cifra cambia di anno in anno, per il 2015 l’entità di 448,52 euro, che sono erogati per 13 mensilità. Ciò significa che annualmente avremo 5.830,76 euro, un importo che è fornito solo a condizione che il beneficiario sia privo di qualunque reddito.

Se invece un reddito è percepito, verrà eseguita una decurtazione dell’assegno sociale. Dalla cifra totale annuale di quest’ultimo verrà sottratto il reddito annuale.

Inps assegno sociale: esempi di calcolo

Facciamo qualche esempio per comprendere meglio meccanismo:

se il richiedente non dispone di alcun reddito andrà a usufruire di 5.830,76 euro annualmente;

se invece il richiedente ha un reddito annuale di 3mila euro, l’assegno sociale si ridurrà a 2.830,76 euro.

La situazione è leggermente diversa se il richiedente è coniugato. In questo caso i redditi dei coniugi non possono superare i 11.661,52 euro, ma l’assegno non può eccedere la soglia dei 5.830,76 euro annuali.

In altri termini un soggetto coniugato ma con reddito globale zero (incluso l’altro coniuge) otterrà 5.830,76 euro, la stessa cifra che avremo nell’eventualità di un reddito complessivo dei coniugi di 2mila euro.

Se invece i due coniugi percepiscono 9mila euro all’anno, il beneficiario coniugato incasserà 2.661,52 euro a livello annuale.

Pensione sociale requisiti: le procedure per ottenerla

Per ottenere questa prestazione assistenziale, una volta appurato di essere in possesso di tutti i requisiti citati, il richiedente dovrà inviare la domanda all’Inps in forma telematica. L’utente può utilizzare i servizi del portale ufficiale Inps (inps.it), il numero verde gratuito 803164 (da telefono cellullare è necessario chiamare il numero 06164164), i patronati o gli intermediari Inps.

Alla richiesta devono essere allegati: autocertificazione dati personali; dichiarazione dei redditi; dichiarazione di responsabilità.

Indice contenuti