Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come fare prestiti online: la guida per riceverli in tempi rapidi

Grazia alla comodità del web è possibile richiedere prestiti in maniera rapida e sicura. Documentarsi su come fare prestiti online è quindi molto importante se si vogliono evitare problemi e se si punta a trovare un piano davvero vantaggioso.

Prestiti sul web: ecco come richiederli

Come fare prestiti online? Il primo passo in questi casi consiste nel consultare un comparatore web, inserendo la somma che si ha intenzione di richiedere, la finalità del prestito e la durata del piano di ammortamento.

Dopo aver specificato questi dati ci si trova davanti a diverse proposte, tra le quali è possibile scegliere quella più adatta alle proprie esigenze controllando prima di tutto il TAEG, un dato che comprende tutte le voci di spesa, tra cui i costi di gestione e di incasso della rata.

Come scegliere un prestito online: specifiche essenziali

Quando si tratta di capire come fare prestiti online è bene ricordare che alcune società finanziarie consentono di richiedere il prestito direttamente online, caricando sul sito i documenti d’identità e quelli di reddito.

In questo novero possiamo includere realtà come Agos Ducato, Findomestic e Poste Italiane, che permettono di risparmiare tempo evitando di recarsi in filiale e forniscono una risposta affermativa o negativa entro massimo 48 ore.

Prestiti sul web senza busta paga: si possono richiedere?

Capire come fare prestiti online significa aprire una parentesi sui prestiti senza busta paga. Si possono   richiedere? La risposta è affermativa. Società come Agos Ducato e Findomestic, oltre a permettere di richiedere il prestito online, consentono di caricare come documento di reddito un vecchio CUD, alternativa valida in caso di inoccupazione temporanea, o un modello UNICO, opzione utile per i liberi professionisti che non hanno la busta paga.

Se il profilo del richiedente è considerato particolarmente a rischio è possibile che la realtà creditizia avanzi la richiesta per garanzie aggiuntive.

Requisiti per i prestiti online: quali sono?

Completare il quadro su come fare prestiti online implica l’attenzione anche alla questione dei requisiti. Quali sono? La situazione cambia a seconda delle regole interne della società finanziaria, ma in generale è possibile ricordare che i limiti di età sono compresi tra i 18 e i 70/75 anni.

Per quanto riguarda il reddito da lavoro o da pensione è necessario che sia prodotto in Italia. I richiedenti stranieri devono presentare un permesso di soggiorno o un documento attestante l’iscrizione all’anagrafe del Comune dove risiedono.

Concludiamo questa breve guida ricordando che i prestiti online permettono anche di usufruire di specifiche opzioni accessorie disponibili a fronte del pagamento regolare di un determinato numero di rate.

Dopo le quali si può richiedere il congelamento temporaneo del pagamento, la modifica dell’entità mensile della rata o l’applicazione della rata minima, con ovvie conseguenze sulla durata complessiva del piano di rimborso.

Indice contenuti