Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mini prestiti immediati: accedere al credito velocemente e con sicurezza

Richiedere mini prestiti immediati oggi è possibile soprattutto grazie al web. Sono numerose le realtà creditizie che consentono di accedere al credito velocemente e in tutta sicurezza, con tempi di risposta brevi dopo l’invio della richiesta di accesso al prestito.

Prestiti veloci online: le migliori alternative

Quando si tratta di richiedere mini prestiti immediati, come appena ricordato, è possibile fare riferimento a un ampio numero di realtà creditizie. Tra queste è possibile includere Agos con il Prestito Duttilio, una formula di prestito caratterizzata da un ottimo livello di flessibilità.

Come funziona il prestito Duttilio? Per capirlo prendiamo come ipotesi la richiesta di 2.750€ e la scelta di rimborsare il tutto in 36 rate. In questo caso a carico del beneficiario principale del prestito ci sarebbe un impegno mensile di 84,40€, con TAN e TAEG pari rispettivamente al 5,43 e al 9,01%.

Mini prestiti immediati: cosa offre Poste Italiane?

Richiedere mini prestiti immediati è possibile, ma è altrettanto importante prendere in esame il maggior numero di proposte, così da trovare il piano più adatto alle proprie esigenze.

Alla luce di questo diamo qualche informazione sul Prestito BancoPosta online, una formula di accesso al credito di Poste Italiane, che consente di richiedere di 1.500 ai 30.000€ e di ricevere la cifra direttamente sul proprio conto BancoPosta.

Piccolo prestito Poste Italiane: cosa serve per richiederlo

Quando si tratta di richiedere mini prestiti immediati è fondamentale avere le idee chiare sulle modalità di accesso al Prestito BancoPosta di Poste Italiane. Cosa bisogna fare per richiederlo? Se non si ha modo di procedere online, è possibile presentarsi presso qualsiasi ufficio postale con documento d’identità in corso di validità, tesserino del codice fiscale e documento di reddito.

A tal proposito è bene ricordare che il documento di reddito può essere sia una busta paga, sia il modello CUD o l’UNICO in caso di esercizio di un’attività in libera professione (il prestito in questione è quindi disponibile anche in caso di temporaneo stato di inoccupazione).

Chi ha la possibilità di procedere online deve invece accedere al sito Poste.it, effettuare il login con i propri dati e subito dopo accedere alla sezione ‘Finanziamenti’. Da qui si possono caricare i documenti per la richiesta del prestito e attendere il parere di fattibilità, che arriva in massimo 48 ore.

Mini prestiti immediati Findomestic: tutte le informazioni

Anche Findomestic mette a disposizione dell’utenza delle formule di mini prestiti immediati, la cui richiesta può essere avanzata senza problemi online grazie alla firma digitale.

Quali sono le caratteristiche principali di queste formule di accesso al credito? Per capirlo ipotizziamo la richiesta di un prestito di 1.000€ e la scelta di un piano di rimborso di 18 mesi.

In questo caso a carico del beneficiario principale del prestito ci sarebbe una rata mensile di 59,80€, con TAN fisso del 9,44 e TAEG del 9,86%.

Indice contenuti