Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Piccoli prestiti Inps tasso agevolato: requisiti e procedure

Piccoli prestiti personali Inps ex Inpdap

Con la soppressione dell’Inpdap, tutte le prestazioni dedicate a dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione, sono passate di competenza della Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps. Tra queste troviamo il piccolo prestito Inps ex Inpdap, prestiti personali a tasso di interesse agevolato dedicati a tutti gli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo credito dell’Inps).

I piccoli prestiti ex Inpdap sono accessibili a tutti i dipendenti e i pensionati pubblici e permettono di accedere a somme fino a 8 mensilità medie nette percepite dal beneficiario. I prestiti possono avere una durata pari a 1, 2, 3 o 4 anni.

Per ogni anno di durata del finanziamento è possibile accedere a una somma pari a due mensilità medie nette percepite. In altre parole, un piccolo prestito di durata annuale consente di ottenere due mensilità medie nette, mentre un prestito biennale prevede un importo finanziabile pari a quattro mensilità medie nette.

Condizioni del piccolo prestito Inpdap

Va tuttavia precisato che l’importo massimo finanziabile si riduce a una mensilità netta per ogni anno di durata. A prescindere dalla durata e dall’importo finanziato, il tasso di interesse applicato al piccolo prestito è del 4,25%.

Sull’importo lordo del prestito si applicano anche un’aliquota per spese di amministrazione pari allo 0,50% e una per fondo rischi definita in base all’età del richiedente e alla durata del prestito. Il rimborso del finanziamento avviene con un piano di ammortamento a rate mensili, decurtate direttamente dalla pensione o dallo stipendio del beneficiario.

Prestiti Inps: come presentare la domanda?

La domanda di finanziamento deve essere presentata per via telematizzata. Nello specifico, i dipendenti in attività di servizio possono inoltrare al richiesta di credito solo per il tramite dell’Amministrazione presso cui sono assunti.

I pensionati invece possono scegliere se inoltrare la domanda utilizzando l’apposito servizio online, rivolgendosi al Contact Center dell’Inps oppure a un patronato. I numeri di riferimento per il Contact Center sono 803 164 (gratuito) per le chiamate da rete fissa e 06 164 164 per quelle da cellulare.

Quanti desiderano effettuare una simulazione del finanziamento possono ricorrere all’apposito servizio Inps. Si tratta di un sistema che consente di conoscere l’importo della rata del prestito, semplicemente inserendo nell’apposito form lo stipendio medio del beneficiario e la durata del finanziamento.

Il servizio per la simulazione dei piccoli prestiti Inps è accessibile seguendo il percorso: “Home – Servizi – Gestione Dipendenti Pubblici: Simulazione Calcolo Piccoli Prestiti e Prestiti Pluriennali”.

Indice contenuti