Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti lavoratori precari: le alternative di accesso al credito

La crisi di questi anni ha cambiato radicalmente il mondo del lavoro, mettendo in primo piano situazioni di precariato che rendono spesso difficile l’accesso al credito. Per fortuna le banche e le società finanziarie hanno sviluppato un’attenzione anche per le esigenze di questa categoria di utenti, mettendo a disposizione dei prestiti lavoratori precari.

Prestiti per lavoratori atipici: quali sono i prodotti migliori?

Quando si parla di prestiti lavoratori precari è necessario considerare diversi prodotti, che comprendono per esempio il prestito SpecialCash PostePay di Poste Italiane. Come funziona? Ricordiamo prima di tutto che consente di accedere a cifre scaglionate, pari rispettivamente a 750, 1.000, e 1.500€.

A seconda della cifra richiesta il piano di ammortamento può durare 15, 20 o 24 mesi. Il prestito in questione prevede inoltre che il richiedente sia in possesso di una carta prepagata PostePay e che, al momento dell’istanza, sia in grado di presentare un documento di reddito, che in caso di lavoro precario può essere un vecchio CUD (il prestito SpecialCash PostePay è quindi inquadrabile come prestito senza busta paga).

Piano senza dubbio vantaggioso anche per via della possibilità di richiedere una cifra contenuta come 750€, il prestito SpecialCash vede il principale contro nel TAEG alto, che parte dal 15,46% per lo scaglione più alto e arriva al 18,21 per quello più basso.

Prestiti per precari: quali società li offrono?

Continuiamo a parlare di prestiti lavoratori precari ricordando che esistono anche altre realtà creditizie che, come Poste Italiane, permettono di accedere al credito anche in mancanza di una busta paga. In questo elenco è possibile ricordare Agos, che mette a disposizione vari prodotti interessanti tra cui il prestito Duttilio.

Tra i vantaggi di questa società finanziaria è possibile ricordare la possibilità di presentare la richiesta direttamente online, caricando sul sito ufficiale del gruppo i documenti d’identità e quelli relativi al reddito.

Prestito Duttilio di Agos: ecco perché richiederlo

Nell’ambito dei prestiti lavoratori precari il prestito Duttilio di Agos si configura come un’opzione conveniente non solo per la possibilità di presentare online la richiesta, ma anche per quella di usufruire di specifiche opzioni accessorie – congelamento dei pagamenti e variazione dell’entità della rata – dopo il pagamento regolare di almeno 3 rate.

Prestiti per chi ha un lavoro precario: l’opzione del garante

L’ultima opzione da prendere in considerazione quando si parla di prestiti lavoratori precari è il prestito con garante. In questo caso è necessario seguire specifiche regole, che prevedono prima di tutto l’impossibilità per il garante di sostituirsi in maniera continuativa al beneficiario nel pagamento delle rate (situazione che invece è prevista in caso di coobbligato).

Il garante deve essere inoltre un soggetto economicamente affidabile, in quanto in caso di mancata solvibilità da parte del beneficiario principale del prestito la realtà creditizia deve avere modo di rivalersi sui suoi beni.

Indice contenuti