Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestito pluriennale Inpdap Inps, l’offerta per dipendenti pubblici

Dalla realizzazione di un progetto familiare alla gestione delle spese di ristrutturazione casa. Sono molte le esigenze che possono essere soddisfatte scegliendo il prestito pluriennale Inpdap Inps. Cosa offre, perché sceglierlo, a chi si rivolge? Ecco tutte le informazioni che ti servono.

Prestito pluriennale Inps per dipendenti pubblici 2017

Il prestito pluriennali Inpdap Inps è una linea di credito caratterizza da condizioni agevolate e prevede un rimborso su cessione del quinto.
La rata del finanziamento quindi non può superare il 20% del valore netto di stipendio oppure pensione. Due le opzioni quanto alla durata, cinque o dieci anni.

È necessario però chiarire che vi sono due formule di prestito pluriennale Inpdap Inps: il diretto e il garantito. Il primo è erogato dall’Inps, il secondo invece è fornito da istituti di credito convenzionati con l’ente previdenziale.

Prestiti pluriennali Inpdap Inps: le finalità

I prestiti pluriennali diretti Gestione Pubblica sono forniti per una articolata varietà di finalità, specificate dal regolamento ufficiale Inps. Questo è scaricabile dal portale ufficiale Inps (inps.it) nella pagina dedicata al finanziamento.

Nell’ambito delle finalità contemplate dal Regolamento rileviamo:

  • opere condominiali;
  • manutenzione, ristrutturazione, acquisto o costruzione della prima casa;
  • estinzione anticipata o riduzione del mutuo ipotecario;
  • riscatto di alloggi popolari;
  • installazione di impianti di energia rinnovabile.

Prestiti Inpdap Inps: i requisiti da rispettare

Quali sono i requisiti per ottenere il Prestito pluriennale Inpdap Inps diretto? Stiamo parlando di un prodotto introdotto per venire incontro alle richieste di dipendenti e pensionati pubblici afferenti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

L’utente deve poter contare su quattro anni di anzianità di servizio e altrettanti di contributi forniti alla Gestione unitaria.

Se però il lavoratore è assunto con un contratto a tempo determinato di almeno tre anni, sono applicati altri requisiti:

  • il rimborso prevede la validità del contratto lavorativo;
  • il TFR va fornito come garanzia di rimborso del finanziamento.

Cessione del quinto Inpdap, tasso 2017

Qual è il tasso di interesse? È disposto un tasso nominale annuo pari al 3,50%. Sul beneficiario del finanziamento ricadono comunque alcuni costi: premio fondo rischi e oneri di tipo amministrativo per lo 0,50%.

Come richiedere il Prestito pluriennale

Quali sono invece le modalità di richiesta dei Pluriennali diretti? La richiesta va inoltrata in modalità telematizzata mediante la funzionalità del sito inps.it “Domande web Prestiti Pluriennali”.

Il dipendente deve far però riferimento all’amministrazione di riferimento, mentre il pensionato deve utilizzare i servizi online del sito Inps.