Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutui Inpdap Pensionati: condizioni convenienti e cambio tasso

I pensionati interessati all’abitazione principale hanno a disposizione varie soluzioni offerte dal mercato mutui. Un contesto in cui però può essere difficile orientarsi. Se vuoi una proposta a condizioni competitive, scegli i mutui Inpdap pensionati. Ecco perché e come richiederli.

Mutuo Inpdap prima casa: i tassi e la loro modifica

I mutui Inpdap pensionati presentano due soluzioni dal punto di vista dei tassi di interesse. Il fisso corrisponde al 2,95%, mentre la stipulazione di un mutuo a tasso variabile prende in considerazione l’Euribor a 6 mesi, computato su 360 giorni, maggiorato di 200 punti.

Il rimborso occorre in un periodo che va da 10 a 30 anni (piano di ammortamento alla francese), ma se il mutuatario ha almeno 65 anni, la durata si riduce a un massimo corrispondente a 15 anni.

Tra le opportunità offerte dai mutui Inpdap per pensionati rileviamo la possibilità di modificare il tasso (da fisso a variabile e viceversa).

Questa modifica può essere operata per una sola volta e solo dopo che sono trascorsi almeno due anni da quando è stato sottoscritto il mutuo.

Mutui Inps ex Inpdap: per l’acquisto casa ricevi fino a 300mila euro

I mutui Inpdap pensionati implicano importi variabili che sono definiti alla luce della finalità oggetto della domanda.

La cifra più elevata è 300mila euro e può essere richiesta solo a condizione che il richiedente voglia costruzione o acquistare la prima casa.

L’abitazione non può rientrare tra le categorie che interessano gli immobili di lusso.

Chi vuole invece compiere lavori sulla propria abitazione principale, può ricevere una cifra massima corrispondente al 40% del valore dell’abitazione. Vi è comunque un importo massimo da rispettare, ossia 150mila euro.

Le opere che si possono compiere sull’abitazione vanno dalla manutenzione alla ristrutturazione.

Quanti invece vogliono acquistare un box auto possono ricevere fino a 75mila euro. Il box o posto auto comperato deve però essere una pertinenza della prima casa dell’iscritto.

Mutui ipotecari prima casa Inpdap: come gestire la richiesta

I mutui Inpdap pensionati sono rivolti agli iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali. Il richiedente deve poi poter contare su almeno un anno di anzianità di iscrizione.

La richiesta va inviata utilizzando il sito inps.it nel rispetto di definiti periodi dell’anno: dal 1° al 10 di gennaio, maggio e settembre.

Qualora la richiesta sia incompleta dal punto di vista degli allegati, non sarà esaminata dell’ente previdenziale.

Indice contenuti