Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutui on line ristrutturazione: i prodotti da non perdere

La ristrutturazione della casa implica delle spese anche onerose, motivo per cui può essere utile informarsi sui mutui on line ristrutturazione.

Mutui ristrutturazione casa: le offerte più interessanti

Come scegliere i mutui on line ristrutturazione migliori? Consultando il maggior numero di offerte e cercando così quella più adatta alle proprie esigenze. Cominciamo quindi a vedere i piani più vantaggiosi prendendo come esempio la richiesta di 80.000€ da parte del proprietario di un immobile che ne vale 150.000.

In questo caso, se prendiamo come esempio il mutuo di Veneto Banca, avremmo una rata pari a 509,67€ (piano di ammortamento della durata di 5 anni). Il piano in questione è a tasso fisso e il TAN e il TAEG sono pari rispettivamente all’1,86 e al 2,14%.

Mutui per ristrutturazione: altri piani vantaggiosi

Il panorama dei mutui on line ristrutturazione comprende diverse alternative. Continuiamo ad analizzare le più vantaggiose ipotizzando sempre la richiesta di 80.000€ da parte del proprietario di un immobile che ne vale 150.000.

Prendendo in esame il piano di Cariparma Crédit Agricole si avrebbe una rata mensile di 514,44€, con TAN e TAEG pari rispettivamente all’1,99 e al 2,23%. Questo piano di ammortamento prevede spese di perizia e oneri d’istruttoria per 500 e 300€.

Mutui ristrutturazione a tasso variabile: quale scegliere?

Dopo aver dato qualche informazione su mutui on line ristrutturazione a tasso fisso è giusto fornire indicazioni anche sui migliori piani a tasso variabile. In questo caso ipotizziamo la scelta di un mutuo di 150.000€, richiesto per la ristrutturazione di un immobile che ne vale 220.000€.

Considerando un piano di ammortamento di 20 anni e il piano di Banca Sella, si avrebbe una rata mensile pari a 702,50€, con il tasso d’interesse calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi, maggiorato di uno spread dell’1,45%. Le spese d’istruttoria e di perizia sono pari rispettivamente a 375 e 200€.

Mutuo ristrutturazione UBI: tutte le informazioni

Concludiamo questa breve guida dedicata ai mutui on line ristrutturazione entrando nel dettaglio del piano UBI Banca Commercio & Industria. Per capirne il funzionamento ipotizziamo ancora una volta la richiesta di 150.000€ per la ristrutturazione di un immobile che ne vale 220.000 e la scelta di un piano di ammortamento della durata di 20 anni.

In questo caso si avrebbe una rata mensile pari a 706,70€, con TAEG dell’1,42% e tasso variabile calcolato sulla base dell’Euribor 1 mese maggiorato di uno spread dell’1,25%. Questo piano prevede l’applicazione di spese d’istruttoria e di perizia corrispondenti rispettivamente a 950 e 275€.

Tra i piani di finanziamento per la ristrutturazione edilizia di un immobile è infine utile ricordare il mutuo ipotecario Inps ex Inpdap, che consente di richiedere una cifra massima pari a 150.000€ e, in ogni caso, mai superiore al 40% del valore dell’unità immobiliare.

Indice contenuti