Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti con cambiali tra privati: come stipularli? Guida

Cosa sono i prestiti con cambiali tra privati

Quando si parla di prestiti con cambiali tra privati si fa riferimento a finanziamenti dove entrambe le parti coinvolte, debitore e creditore, sono soggetti privati. Non viene quindi coinvolto nessun istituto di credito.

Si tratta quindi di finanziamenti che uniscono le caratteristiche dei prestiti cambializzati e quelle dei prestiti tra privati. Quando si parla di prestiti cambializzati si fa riferimenti a quei finanziamenti il cui rimborso avviene tramite il pagamento di un certo numero di cambiali, che prendono il posto delle rate mensili.

Le cambiali sono titoli di credito all’ordine e si dividono in

  • cambiale tratta, ossia titoli che contengono l’ordine incondizionato di pagare un certa somma di denaro
  • pagherò cambiario, ovvero titoli che contengono la promessa incondizionata di pagare la somma pattuita entro una certa scadenza.

Prestiti con cambiali privati: differenza tra cambiale tratta e pagherò cambiario

Ma quali sono le differenze all’atto pratico? Con la cambiale tratta il soggetto che emette la cambiale (detto anche traente) ordina a chi riceve la cambiale (il trattario) di pagare una certa somma di denaro al beneficiario entro una data prefissata.

Nel caso della cambiale tratta a due soggetti, traente e il beneficiario sono la stessa persona. Situazione che si verifica anche nel caso dei prestiti con cambiali tra privati.

Con la cambiale pagherò invece i soggetti coinvolti sono sempre due. In questo caso però il soggetto che emette la cambiale (emittente) si obbliga a pagare quanto pattuito al beneficiario della cambiale (il prenditore) e a una scadenza prestabilita.

Caratteristica fondamentale dei prestiti tra privati è che non è prevista la presenza di banche o società finanziarie. Due privati si accordano su importo e modalità di rimborso del finanziamento (durata, tasso, frequenza delle rate ecc.) e stipulano un contratto di prestito.

La somma prestata può essere fornita in vari modi, ad esempio tramite assegno o bonifico, oppure consegnata direttamente al domicilio del soggetto debitore.

Come stipulare prestiti personali tra privati con cambiali

Riassumendo, quando si parla di prestiti con cambiali tra privati, si fa riferimento al contratto di prestito cambializzato stipulato tra due privati, che si accordano senza bisogno dell’intervento di banche o istituti di credito, e senza il bisogno di particolari requisiti.

In linea di massima il finanziamento viene stipulato sotto forma di scrittura privata, in modo che sia possibile tenere traccia degli accordi pattuiti tra le parti. A seconda di quanto stabilito in sede di contratto, il prestito può essere fruttifero (con interessi) o infruttifero (senza l’applicazione di interessi).

Normalmente richiedono i prestiti con cambiali tra privati soprattutto i soggetti che sono stati segnalati nei database SIC come “cattivo pagatore” o “protestato”, che difficilmente riescono ad accedere al credito tramite il circuito bancario.

Indice contenuti