Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Offerta prestiti Inpdap quinto dello stipendio per dipendenti pubblici e postali

Finanziamenti cessione del quinto Inps tasso agevolato

Prestiti Inpdap quinto dello stipendio. La cessione del quinto è una delle soluzioni di accesso al credito che banche e finanziarie sono maggiormente disposte a concedere. Si tratta infatti di una particolare forma di prestito personale che prevede il rimborso delle rate tramite decurtazione diretta dalla busta paga o dalla pensione.

Quando si parla di prestiti Inpdap quinto dello stipendio si fa riferimento a prodotti a tasso agevolato concessi dall’Inps in favore di dipendenti e pensionati pubblici. L’ente previdenziale eroga infatti prestiti ai propri iscritti tramite specifici Fondi credito.

Tra i vari prestiti presenti nell’offerta Inps troviamo due prodotti a concessi tramite cessione del quinto dello stipendio:

  • prestito pluriennale Gestione Fondo Poste Italiane;
  • prestito pluriennale Inps ex Inpdap.

Il primo è un finanziamento dedicato ai dipendenti postali, mentre il secondo è accessibile a dipendenti e pensionati del settore pubblico. Ma vediamo nel dettaglio come funzionano i prestiti Inpdap quinto dello stipendio.

Prestito Inpdap decennale e quinquennale

Iniziamo parlando dei prestiti pluriennali Inps ex Inpdap. Si tratta di finanziamenti concessi dalla Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps. Sono dedicati ai dipendenti e pensionati iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo credito Inps).

I prestiti pluriennali sono prodotti concessi per far fronte a specifiche necessità e prevedono la connessione di somme piuttosto elevate. Il rimborso avviene con un piano di ammortamento a rate mensili decurtate direttamente dalla busta paga o dall’assegno pensionistico.

Poiché si tratta di prestiti su cessione del quinto, l’importo della rata mensile non può eccedere un quinto dello stipendio o pensione mensile al netto delle tasse. Il tasso di interesse (Tan) è fisso al 3,5% mentre il piano di ammortamento può estendersi per 5 o 10 anni.

Prestiti Inps dipendenti Poste

I prestiti pluriennali Gestione Fondo Poste Italiane sono accessibili esclusivamente ai dipendenti di Poste Italiane SpA e società collegate. Ai fini dell’accesso al credito il richiedente deve risultare in attività di servizio e poter contare su almeno quattro anni di anzianità di servizio di ruolo. I prestiti possono durare 5 o 10 anni e prevedono l’applicazione di un Taeg pari al 3,50%.

Come i prestiti pluriennali Inpdap, i finanziamenti dedicati ai dipendenti di Poste Italiane prevedono la concessione di somme anche elevate. L’importo finanziabile è definito in relazione al reddito del richiedente. Il finanziamento viene infatti concesso nei limiti della quota cedibile dello stipendio, per un massimo di mille euro mensili.

Indice contenuti