Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti più convenienti del 2016: le offerte migliori del mercato

Come trovare i prestiti più convenienti

Negli ultimi mesi i tassi di interesse applicati a prestiti e mutui stanno scendendo in modo sensibile. Una conseguenza della riduzione dei tassi Euribor e Eurirs che hanno toccato i minimi storici. Al 22 gennaio 2016 infatti l’Euribor 1 mese si attesta a -0,23%, mentre l’Eurirs a 5 anni è pari allo 0,15%. Una situazione che rende i prestiti più convenienti che in passato, ma come trovare il miglior finanziamento?

La selezione del prestito che meglio soddisfa le proprie esigenze passa da una ricerca mirata in cui l’utente prende in considerazione sia le proprie necessità finanziarie che la capacità di rimborsare il credito ottenuto. Sebbene non si possa individuare il prestito migliore in senso assoluto, è possibile selezionare i prestiti più convenienti tra quelli presenti nel mercato.

Prestiti personali più convenienti del 2016: PerTe di Intesa San Paolo

Dopo aver condotto una ricerca online, abbiamo selezionato le tre offerte di prestiti personali più convenienti del 2016. Vediamo quindi quali sono le caratteristiche di questi finanziamenti.

Intesa San Paolo propone PerTe Prestito in Tasca. A differenza di quanto accade con i tradizionali prestiti personali, questo finanziamento non prevede l’erogazione della somma direttamente al cliente, bensì la predisposizione da parte della banca di un plafond a cui è possibile ricorrere di volta in volta a seconda delle proprie esigenze.

Il cliente che sottoscrive PerTe Prestito in Tasca può quindi attivare la linea di credito quando ha bisogno di liquidità. Sui prestiti attivati entro 2 anni dalla data di sottoscrizione viene applicato un tasso pari all’8,95% e il taeg non può superare la quota del 10,10%. Per quanto riguarda l’entità del prestito, l’importo finanziato deve essere compreso tra mille e 5 mila euro.

Prestiti più convenienti di gennaio 2016: le offerte di Consel e Findomestic

Il prestito personale di Consel invece garantisce fino al 31 gennaio 2016 un tan fisso all’8,40%. Non sono previste spese di istruttoria né costi di gestione, l’unico onere a carico del cliente è l’imposta di bollo sul contratto pari a 16 euro. L’importo massimo finanziabile è di 10 mila euro e il prestito può estendersi fino a 72 mensilità.

Troviamo poi il prestito personale flessibile di Findomestic, in offerta fino al 25 gennaio con tan al 6,39% e taeg 6,58%. Il finanziamento può essere sottoscritto solo online e non sono previsti costi per imposta di bollo, istruttoria, incasso e gestione della rata.

L’importo massimo finanziabile è di 60 mila euro e il piano di ammortamento può estendersi fino a 96 mesi. dopo aver rimborsato le prime 6 mensilità del prestito il cliente ha la possibilità di modificare l’importo della rata gratuitamente grazie all’opzione Cambio rata, adeguando la durata del finanziamento.

Indice contenuti