Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Simulazione prestito Inps cessione del quinto: come si verifica il calcolo online

Perché utilizzare la simulazione prestito Inps cessione del quinto, cosa fare per calcolare il rimborso? È un servizio online semplice da impiegare ed essenziale per conoscere le peculiarità dei piani di ammortamento. Le operazioni non sono molte e conducono a un computo del tutto personalizzato.

Calcolo prestiti Inpdap Inps online, tutte le indicazioni sui servizi da usare

Non ci sono vincoli sul piano dell’utilizzo della simulazione prestito Inps cessione del quinto. Questa rientra nel campo delle funzionalità che sono disponibili accedendo al portale dell’Istituto nazionale della previdenza sociale, https://www.inps.it/.

Il servizio di calcolo va raggiunto impiegando anzitutto la pagina “Tutti i servizi”, grazie alla quale l’utente può visionare, in dettaglio, le attività che può condurre sul portale dell’ente previdenziale.

Per quanto attiene alla simulazione, il servizio che va usato è Gestione dipendenti pubblici: simulazione calcolo piccoli prestiti e prestiti pluriennali. Si tratta di un sistema di calcolo facile da usare: va scelta la tipologia di simulazione prestito Inps cessione del quinto (simulazione, simulazione per rata, simulazione per importo) e quindi vanno immessi i dati.

Quelli che saranno calcolati sono due finanziamenti gestiti dall’Inps, ossia il Piccolo prestito e il Prestito pluriennale diretto. Due proposte che vanno incontro alle necessità espresse da parte di dipendenti pubblici e pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Dal Piccolo prestito Inpdap al Prestito pluriennale diretto: le offerte 2019

Il Piccolo prestito è associato a un tasso fisso del 4,25%, mentre selezionando il Prestito pluriennale diretto l’iscritto gode di un tasso del 3,50%.

Ci sono importanti differenze anche in merito alla durata, il Piccolo prestito implica rimborsi che vanno da 12 a 48 mesi. Il Pluriennale diretto invece prevede progetti di restituzione del credito in cinque oppure dieci anni.

Il Piccolo prestito è una valida risorsa per sostenere piccole spese di varia natura. Il Pluriennale è legato a particolari utilizzi che vengono specificati nell’ambito del Regolamento Inps.

Tra questi troviamo il trasloco, l’acquisto o costruzione della prima casa, l’acquisto dell’auto, cure odontoiatriche e altro ancora. Per ricevere assistenza da parte dell’Inps, è possibile rivolgersi al Contact center: i numeri di riferimento sono 803 164 e 06 164 164.