Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Nuovo bando long term care Inps 2019: fino a 1800 euro al mese per le cure continuative

Inps nuovi bandi long term care 2019: come funziona e chi può ottenere il beneficio

In arrivo un’importante novità per i beneficiari della legge 104 e i disabili: è stato pubblicato un nuovo bando long term care Inps. Bando finalizzato al riconoscimento di contributi da utilizzare per le spese derivanti da ricovero in residenze sanitarie assistenziali.

La misura dà diritto a contributi per la copertura parziale o totale del costo sostenuto dal richiedente per cure di lungo periodo, nonché per il ricovero presso strutture specializzate o Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA).

Il bando long term care Inps è rivolto a:

  • dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali nonché ai coniugi e figli conviventi, anche se non conviventi o orfani.
  • Pensionati afferenti alla Gestione Dipendenti Pubblici, nonché al coniuge e ai familiari di primo grado del richiedente, sia conviventi che non conviventi.
  • Dipendenti e pensionati afferenti alla Gestione Fondo IPOST, nonché al coniuge e ai familiari di primo grado sia conviventi che non conviventi.

Quanto si ottiene con il bando Inps bando long term care

Nello specifico il bando long term care Inps 2019 prevede la concessione di 950 contributi a carico della Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e di 15 contributi a carico della Gestione di previdenza per il Gruppo Post Italiane Spa.

Il contributo è riconosciuto ai soggetti affetti da patologie che hanno bisogno di cure continuative di lungo periodo. Soggetti che ai fini della concessione del contributo devono essere ricoverati a pagamento presso una residenza assistenziale. Il contributo non è invece riconosciuto a chi è parzialmente autosufficiente e non ha bisogno di assistenza continua.

Analizzando la questione da un punto di vista puramente economico, il contributo è riconosciuto in misura massima di 1800 euro al mese. L’erogazione del credito ha inizio il primo luglio 2019 e continuerà fino alla fine di giugno 2022. Non possono beneficiare della prestazione quanti godono già dei benefici relativi alla Home Care Premium.