Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Numero verde Inpdap, cos’è cambiato con la soppressione dell’Inpdap

Numero verde Inpdap: Gestione Dipendenti Pubblici

L’esperienza Inpdap (Istituto nazionale di previdenza e assistenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica) si è conclusa con la riforma previdenziale approvata sul finire del 2011, inseguito all’introduzione del cosiddetto Decreto salva Italia. Le sue funzioni non sono scomparse ma acquisite dall’Inps, che ha quindi istituito la Gestione Dipendenti Pubblici. Ente che cura l’erogazione di finanziamenti destinati a pensionati e dipendenti pubblici.

Le linee di credito ex Inpdap si articolano in due categorie, i prodotti diretti, ovvero accordati dall’ente previdenziale, e i finanziamenti indiretti (forniti da banche o finanziarie convenzionate).

Numero verde Inpdap Piccolo prestito e gli altri finanziamenti

I primi, i prestiti diretti Gestione Dipendenti Pubblici, sono prodotti finanziari concessi a condizioni agevolate che permettono di rispondere a diverse esigenze. In particolare abbiamo:

Piccolo prestito: che consente di ottenere liquidità senza bisogno di dover motivare o giustificare la domanda di finanziamento. Gli importi variano da una a otto mensilità nette del beneficiario (stipendio oppure pensione), mentre il periodo di rimborso è 12, 24, 36 o 48 rate. I destinatari sono lavoratori e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Il tasso applicato è del 4,25%, ma vanno considerati anche oneri amministrativi (0,50%) e premio fondo rischi.

Prestito pluriennale diretto: è un prodotto con durata quinquennale oppure decennale (60 oppure 120 rate mensili), ma solo per esigenze che rientrano tra le istanze contemplate dal regolamento Inpdap. I beneficiari sono i medesimi del piccolo prestito, benché si applichino requisiti più stringenti. Il tasso di interesse è del 3,50% (restano da considerare le spese di amministrazione e premio fondo rischi). La richiesta di finanziamento va inoltrata in via telematizzata.

Numero verde Inpdap prestiti: il mutuo ipotecario

Nell’ambito dei finanziamenti diretti ricordiamo anche i mutui ipotecari rivolti all’acquisto dell’abitazione principale. Il piano di rimborso è strutturato in 10, 15, 20, 25 o 30 anni, mentre gli importi non superano i 300mila euro.

A fruire del mutuo sono dipendenti e pensionati pubblici iscritti, per un periodo corrispondente ad almeno tre anni, alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali. I tassi di interesse sono due: tasso fisso al 2,95%; tasso variabile corrispondente all’Euribor a 6 mesi, maggiorato di 90 punti.

Numero verde Inps

Se avete bisogno di informazioni su questi o altri servizi ex Inpdap, non essendo più attivo il numero verde Inpdap, potete utilizzare il contact center Inps. In caso di chiamate da telefono fisso, il numero è 803164 (gratuito), mentre da cellulare il numero da digitare è 06164164.

I servizi sono disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20, e il sabato esclusivamente la mattina (dalle 8 alle 14). È possibile contattare il personale Inps anche attraverso il portale Inps (inps.it).

 

Indice contenuti