Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Guida PIN Inps smarrito: ecco come ottenerne uno nuovo

Cosa fare nell’eventualità di PIN Inps smarrito? Quali sono i passaggi che permettono di rientrare in possesso del codice? Con la nostra breve guida scoprirai ogni dettaglio sulle procedure da adottare.

Cos’è il PIN Inps online e a cosa serve

Il PIN è un codice importante per gli utenti Inps perché permette di compiere molte operazioni sul portale Internet ufficiale dell’ente previdenziale. In merito a questo dobbiamo sottolineare che vi sono due forme di PIN, uno ordinario e un altro dispositivo.

Il PIN ordinario permette all’utente di prendere visione delle informazioni relative al profilo pertinente il fronte contributivo o dati inerenti alla pensione. Quanti invece dispongono del codice dispositivo hanno la facoltà di procedere nella domanda di servizi a carattere economico, come ad esempio i prestiti ex Inpdap.

Per ottenere il PIN dispositivo è necessario recarsi presso le sedi dell’ente previdenziale. In alternativa è possibile convertire il PIN ordinario. Questo può essere ricevuto avviando il procedimento di richiesta online oppure utilizzando il Contact center: per le chiamate da rete fissa va usato il numero 803 164, lo 06 164 164 per quelle da cellulare.

Durante il primo accesso il codice, la cui lunghezza è corrispondente a 16 caratteri, verrà ridotto a otto caratteri. Ciò vale anche nell’eventualità di PIN Inps smarrito.

Richiesta nuovo PIN Inps, la procedura 2018

Ma cosa accade nell’ipotesi di PIN Inps smarrito? Cosa deve fare l’utente? Se il codice viene smarrito è possibile avviare la procedura di ripristino implementata sul sito inps.it. Al termine di quest’ultima sarà fornito all’utilizzatore un nuovo codice.

L’utente deve disporre di alcuni elementi fondamentali per eseguire la procedura relativa al PIN Inps smarrito: codice fiscale e almeno due contatti. Durante la fase di registrazione infatti l’utente avrà comunicato all’ente previdenziale numero di cellulare, indirizzo di posta elettronica e/o PEC. Almeno due di questi tre dati devono risultare nelle disponibilità dell’utilizzatore.

Se verrà avviata correttamente l’operazione di ripristino, sarà inviato (via email o PEC) un collegamento con i passaggi da compiere. Concluso il percorso di richiesta, sarà comunicata all’utilizzatore la prima metà del codice via sms mentre l’altra metà (8 caratteri) verrà comunicata all’indirizzo di posta elettronica o PEC.

Contact center per comunicare altri riferimenti

Qualora l’utente abbia bisogno di comunicare un nuovo contatto tra cellulare, email e PEC, può interfacciarsi con l’ente previdenziale utilizzando il Contact center (corrispondente al numero 803 164 per le chiamate da rete fissa e al numero 06 164 164 nell’eventualità di telefonia mobile).