Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Piccolo prestito Inpdap Inps 2016, cos’è e come ottenerlo

Piccolo prestito Inps gestione ex Inpdap

Il piccoli prestiti ex Inpdap sono finanziamenti a condizioni agevolate concessi dall’Inps a dipendenti e pensionati pubblici per far fronte a quotidiane necessità familiari. Ma chi può ottenere un piccolo prestito Inpdap Inps 2016?

Hanno accesso ai finanziamenti esclusivamente gli iscritti alla Gestione unitaria Prestazioni Creditizie (Fondo Credito dell’Inps). I finanziamenti possono avere una durata di 1, 2, 3 o 4 anni e per ogni anno di ammortamento è possibile ottenere un importo pari a due mensilità medie nette percepite dal richiedente.

Importi che si riducono a una mensilità media netta per ogni anno, nel caso in cui il richiedente abbia in corso altre trattenute sullo stipendio o sulla pensione. Il rimborso avviene con un piano di ammortamento a rate costanti, trattenute direttamente dalla busta paga o dal cedolino pensionistico.

Il tasso di interesse applicato è pari al 4,25%. Tuttavia sull’importo lordo del finanziamento si applicano anche un’aliquota per spese di amministrazione pari allo 0,50% e una per il fondo rischi dell’Inps, definita in base alla fascia di età del richiedente e alla durata del prestito.

Il prestito viene concesso tramite accredito sul conto corrente del richiedente e la prima rata di ammortamento viene pagata il secondo mese successivo a quello di erogazione del finanziamento.

Piccolo prestito Inpdap Inps 2016 estensione anticipata e rinnovo

Va precisato che per i dipendenti pubblici con contratto a tempo determinato il piccolo prestito è concedibile solo per la durata mancante alla scadenza del contratto di lavoro.

Il rinnovo è possibile solo dopo che sia decorso il periodo minimo di ammortamento e corrispondente versamento delle rate di:

  • 6 mesi per i prestiti annuali;
  • 12 mesi per i prestiti biennali;
  • 18 mesi per i prestiti triennali;
  • 24 mesi per i prestiti quadriennali.

Anche in caso di estinzione anticipata un nuovo prestito potrà essere richiesto solo dopo che saranno trascorsi tali tempi dalla data di concessione del precedente finanziamento.

In caso di rinnovo, l’Inps provvedere alla chiusura del prestito in corso, recuperando il residuo debito, all’atto della concessione del nuovo prestito.

Come richiedere un piccolo prestito Inpdap Inps 2016

Come presentare domanda per un piccolo prestito Inpdap Inps 2016? I dipendenti pubblici, in attività di servizio devono inviare la domanda per via telematizzata, per il tramite dell’ Amministrazione di appartenenza, alla sede Inps competente.

I pensionati invece devono ricorrere alle funzionalità del sito Inps. Quanti hanno bisogno di assistenza possono rivolgersi ai patronati abilitati all’invio delle domande per le prestazioni Inps.

Indice contenuti