Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti pluriennali ex Ipost: Taeg 3,50%

Prestiti pluriennali ex Ipost: cos’è

Trovare il finanziamento più conveniente non facile, vanno tenute in considerazione molte variabili. I dipendenti di Poste Italiane, a dispetto di altre categorie di consumatori, possono contare su linee di credito a tasso agevolato. Di cosa stiamo parlando? Dei Prestiti pluriennali ex Ipost. Scopriamo insieme cosa sono e come funzionano.

I Prestiti pluriennali ex Ipost, inseguito alla soppressione dell’ente previdenziale, sono divenuti Prestiti pluriennali Gestione Fondi Poste. A chi si rivolgono? Sono finanziamenti destinati a dipendenti di Poste Italiane e società collegate.

Prestiti pluriennali su cessione del quinto

La richiesta di finanziamento può realizzarsi solo a condizione che risulti coerente con le finalità contemplate dal regolamento Inps. I Prestiti pluriennali ex Ipost hanno una durata quinquennale o decennale e si basano sulla cessione del quinto.

Ciò significa che la rata non può eccedere la soglia di 1/5 dell’assegno mensile netto (inteso come stipendio o pensione). Essendo un prodotto su cessione, la rata è sottratta in modo automatico da stipendio o pensione. Un vantaggio importante in termini di praticità.

La durata del finanziamento è quinquennale o decennale e il beneficiario per conseguire liquidità deve poter contare su almeno quattro anni di anzianità di servizio.

Prestiti ex Ipost tasso e domanda

Il vero punto forte dei Prestiti pluriennali ex Ipost è tuttavia il tasso di interesse. È applicato un Taeg corrispondente al 3,50%. La richiesta di finanziamento deve realizzarsi sfruttando il modulo di richiesta scaricabile dalla sezione “modulistica” del portale ufficiale Inps (inps.it).

Al modulo vanno aggiunti diversi allegati:

  • certificato stipendiale rilasciato da Poste Italiane o dalle società collegate al Gruppo Poste Italiane;

  • copia ultima busta paga;

  • copia documento di identità valido;

  • dichiarazione di copia conforme agli originali;

  • autocertificazione stato di famiglia;

  • certificato di buona salute;

  • documentazione relativa all’evento che ha condotto alla richiesta.

La richiesta di finanziamento va inviata, con acclusa la documentazione, per posta al seguente indirizzo: Inps Direzione Centrale Credito e Welfare – Area Prestazioni Creditizie – Via Aldo Ballarin, 42 – 00142 Roma.

La liquidità accordata dai Prestiti pluriennali ex Ipost sarà accreditata sul conto corrente postale o bancario. Per questa ragione al momento della richiesta, il futuro beneficiario dovrà fornire il codice IBAN. Attenzione però su questo aspetto: il titolare del conto corrente di riferimento deve risultare il richiedente (a titolo di intestato o cointestato).

Per maggiori informazioni sui Prestiti pluriennali ex Ipost visita inpdapprestiti.it

Indice contenuti