Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestito pluriennale Inps motivazioni Gestione Pubblica: novità 2019

Gli utilizzi di un finanziamento sono uno dei maggiori vincoli che deve prendere in esame il consumatore. Nel mercato l’offerta è talmente articolata che può risultare piuttosto impegnativo individuare la linea di credito appropriata. Il nostro contributo andrà a concentrarsi sul Prestito pluriennale Inps motivazioni 2019: quando è possibile ottenerlo?

I parametri di erogazione dei Prestiti pluriennali diretti Inpdap 2019

Per trattare il Prestito pluriennale Inps motivazioni è indispensabile ricorrere al relativo regolamento disposto dall’ente previdenziale. Ma prima ancora di definire le motivazioni va delineato il Prestito pluriennale Inps cui facciamo riferimento. Sì, perché non c’è un unico pluriennale: quello oggetto del nostro articolo è il Prestito pluriennale Inps ex Inpdap per gli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Il regolamento Inps del Prestito pluriennale diretto della Gestione Unitaria rintraccia particolari situazioni a fronte delle quali l’utente può inviare la richiesta.

La motivazione cambia a seconda della durata del finanziamento, se cinque o dieci anni. Prendiamo in considerazione anzitutto le proposte quinquennali, queste prevedono come Prestito pluriennale Inps motivazioni:

  • Calamità naturali;
  • Rapina, furto, incendio;
  • Trasloco;
  • Opere condominiali sull’abitazione di residenza;
  • Manutenzione ordinaria relativa all’abitazione di residenza;
  • Costi attinenti all’installazione, in campo domestico (abitazione di residenza), di impianti di energia rinnovabile;
  • acquisto dell’auto;
  • nascita figli o adozione;
  • cure odontoiatriche;
  • acquisto auto modificata, carrozzella ortopedica, protesi costose;
  • malattia;
  • decesso di familiari;
  • matrimonio;
  • partecipazione a corsi post-laurea, la cui durata non può essere inferiore a due anni;
  • casi eccezionali.

Le motivazioni relative ai prestiti decennali Inpdap

Quelle che abbiamo riportato sono solo alcune delle motivazioni, restano da indicare i criteri per l’erogazione del prestito decennale:

  • riscatto alloggi popolari e alloggi di enti pubblici;
  • acquisizione di abitazione in cooperativa o da cooperativa;
  • acquisto o costruzione dell’abitazione concepita per la residenza;
  • estinzione anticipata o riduzione del mutuo ipotecario;
  • manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione dell’abitazione di proprietà;
  • malattie;
  • casi eccezionali.

Le altre caratteristiche del Pluriennale diretto Inps

Il prestito pluriennale diretto è su cessione del quinto ed è una proposta indicata per gli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Il tasso è fisso corrispondente al 3,50%. Ci sono però dei costi con un valore non secondario, ecco quali sono: spese amministrative (0,50%) e premio rischi.