Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come ottenere mutuo prima casa? I requisiti e le procedure

L’acquisto della prima casa d’abitazione è un traguardo molto importante per chiunque. Documentarsi su come ottenere mutuo prima casa significa progettare questo fondamentale passo e renderlo più agevole.

Mutuo per la prima casa: le fasi per richiederlo

Come ottenere mutuo prima casa? Partendo dal controllo del possesso dei requisiti. Per quanto concerne quelli anagrafici, si parla di un’età minima di 18 anni. Quella massima, invece, cambia a seconda delle politiche del singolo istituto di credito. In generale non è mai superiore ai 75 anni.

Un altro aspetto importantissimo è quello dei requisiti economici. Chi richiede l’accensione di un mutuo deve avere una situazione tale da sostenere il rimborso delle rate mensile.

In generale è bene che l’impegno economico mensile non rappresenti più del 30% delle entrate del cliente che, per vedere la sua richiesta considerata con favore dalla banca, è meglio che abbia un lavoro a tempo indeterminato.

Mutuo per la prima abitazione: la documentazione sull’immobile

Da considerare quando si parla di come ottenere mutuo prima casa è anche la documentazione relativa all’immobile oggetto dell’acquisto. Il cliente deve avere a disposizione la planimetria, così come tutto quello che riguarda la classificazione catastale.

Gli ultimi dati risultano importanti in occasioni come le richieste di accesso al Fondo di Garanzia per la Prima Casa, misura ministeriale riservata a soggetti considerati deboli dal punto di vista economico (under 35, nuclei familiari monogenitoriali con figli minorenni, conduttori di alloggi di edilizia popolare).

Grazie a questa opportunità è possibile acquistare casa con la garanzia statale sul 50% della quota capitale, a patto che l’immobile abbia un valore inferiore ai 250.000€ e che non sia annoverato nelle categorie catastali di lusso A1, A8 e A9.

A chi rivolgersi per acquistare la prima casa?

Dopo aver chiarito come ottenere mutuo prima casa non resta che capire a chi bisogna rivolgersi per avere un finanziamento conveniente. I dipendenti pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali possono fare riferimento ai piani ipotecari Inps ex Inpdap.

Questi consentono di richiedere fino a 300.000€ per l’acquisto della prima casa e di scegliere tra tasso fisso pari al 2,95% e tasso variabile calcolato sulla base dell’Euribor 6 mesi maggiorato di 200 punti base e calcolato su un lasso di tempo di 360 giorni.

Offerte di mutuo per la prima casa: cosa propongono le banche

Un altro punto da approfondire dopo aver parlato di come ottenere mutuo prima casa sono le proposte delle banche in merito. Prendiamo come partenza un mutuo di 120.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 20 anni.

Considerando il tasso fisso esaminiamo la soluzione di Hello Bank, che permette al cliente di avvalersi di una rata mensile di 590,16€, con un tasso pari all’1,70%. Le spese d’istruttoria e di perizia corrispondono a 200 e 300€.

Indice contenuti