Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come richiedere un prestito: tutti i passaggi da seguire

Sono tante le persone che si interrogano su come richiedere un prestito. Oggi è sempre più diffusa l’esigenza di accedere al credito in quanto, tra spese domestiche e necessità improvvise, i soldi spesso non bastano. Ecco risorse e procedure.

Come richiedere prestiti personali: requisiti e documenti da presentare

Come richiedere un prestito? Per chi è interessato ai prodotti non finalizzati la procedura è molto rapida. Basta infatti disporre di una busta paga, possibilmente frutto di un lavoro a tempo indeterminato, e il gioco è praticamente già fatto.

Fondamentale è non essere iscritti all’elenco dei cattivi pagatori o dei protestati. Una volta che tutti questi requisiti coesistono si può procedere con la richiesta, ricordando di presentare i documenti d’identità in corso di validità e il tesserino del codice fiscale.

Con i prestiti personali non è necessario presentare giustificativi di spesa. La cifra richiesta può infatti essere utilizzata in maniera libera senza alcun vincolo sulla destinazione.

Come richiedere la cessione del quinto: garanzie e documentazione

Chi vuole capire come richiedere un prestito può documentarsi anche sulla cessione del quinto. In questo caso la garanzia principale è data dalla busta paga del lavoratore dipendente o dal trattamento pensionistico.

In questo caso per la richiesta è necessario presentare anche il certificato stipendiale e, in caso di cessione della pensione, la comunicazione di quota cedibile. Il suddetto documento reca specifiche in merito all’ammontare massimo decurtabile ogni mese dal trattamento pensionistico.

Si tratta di un dettaglio rilevante in quanto lo Stato tutela la pensione minima. Questo significa che, in caso di trattamento particolarmente basso, si applica una rata inferiore al 20% per salvaguardare lo stile di vita del cliente.

Il prestito contro cessione del quinto non può essere richiesto da chi riceve un assegno sociale, una pensione d’invalidità o un contributo mensile per l’assistenza a pensionati invalidi.

Come richiedere prestiti senza lavoro: le soluzioni senza busta paga

Chi vuole informazioni su come richiedere un prestito quando non si ha un lavoro può fare riferimento alle soluzioni senza busta paga.

In questi casi è difficile riuscire a ottenere una somma superiore ai 5.000€. Per accedere al credito è anche necessaria la presentazione di un garante, che deve avere una situazione economica solida.

Decisive per l’accettazione della richiesta possono essere garanzie alternative allo stipendio, per esempio l’incasso di un canone di affitto o l’ipoteca su un immobile di proprietà.

Come accedere al credito se si è segnalati in Crif: il prestito cambializzato

Come richiedere un prestito se si è segnalati in Crif come cattivi pagatori o protestati? In questo caso tra le soluzioni più utili c’è il finanziamento cambializzato.

Il rimborso avviene tramite il versamento di cambiali. Ogni singola cambiale ha valore di titolo esecutivo. L’accesso è consentito anche a chi non ha una busta paga e il tasso è fisso per tutto il piano di ammortamento.

Indice contenuti