Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutui agevolati Enpam: i vantaggi per medici e dentisti

I mutui agevolati Enpam rappresentano un vantaggio importante per medici e dentisti che vogliono acquistare casa. L’Ente fornisce pacchetti particolarmente convenienti per i neo professionisti con Partita Iva e regime dei minimi.

Mutui agevolati per iscritti Enpam: fino a quando è possibile chiederli

I mutui agevolati Enpam possono essere richiesti entro il 15 aprile. L’Ente Nazionale di Previdenza per Medici e Dentisti ha infatti messo online sul sito ufficiale lo scorso 15 febbraio un bando dedicato all’erogazione di mutui.

La somma complessiva messa a disposizione dall’Ente è pari a 100 milioni di euro, metà dei quali destinata ai mutui per professionisti di età inferiore ai 45 anni.

Mutui medici Enpam: le novità del 2016

I mutui agevolati Enpam sono una realtà consolidata che consente agli iscritti all’Ente di acquistare casa a condizioni particolarmente favorevoli. Il bando 2016 si differenzia da quelli degli anni precedenti per alcune novità, che riguardano soprattutto l’ampliamento della platea dei beneficiari.

Quest’anno potranno infatti accedere al bando anche i professionisti con un reddito annuo superiore ai 65.000€. L’erogazione della cifra richiesta può però essere concretizzata solo dopo la concessione dei finanziamenti a iscritti con Isee più basso.

Mutui Enpam per giovani under 35: ecco cosa sapere

Come poco fa ricordato, i mutui agevolati Enpam rappresentano un’alternativa vantaggiosa soprattutto per gli iscritti under 35 titolari di partita Iva con il regime dei minimi, caratterizzato da una tassazione agevolata valida proprio fino al compimento dei 35 anni.

Altro aspetto importante da ricordare riguarda il fatto che se fino a pochi anni fa la concessione del mutuo per i giovani professionisti era vincolata a un reddito annuo superiore ai 20.000€, adesso è possibile basarsi solo sul reddito personale maturato nel corso del 2014 o del 2015 (esiste anche la possibilità di fare riferimento alla media del reddito familiare degli ultimi due o tre anni).

Requisiti per l’accesso al mutuo Enpam: ecco quali sono

Quali sono gli altri requisiti per l’accesso ai mutui agevolati Enpam? Oltre alle indicazioni reddituali illustrate nei paragrafi precedenti è possibile ricordare la necessità di essere in regola con i contributi versati all’Ente e di avere un’anzianità contributiva generale non inferiore ai 3 anni.

Per quanto riguarda invece i dettagli tecnici specifici del mutuo, ricordiamo che con i piani Enpam è possibile finanziare fino all’80% dell’immobile che si intende acquistare, considerando come limite massimo una somma pari a 300.000€ (la durata complessiva del piano di ammortamento non può essere superiore ai 30 anni).

Cosa si può infine dire sui tassi? Che quello fisso corrisponde al 2,55% per gli iscritti di età inferiore ai 45 anni e con un reddito annuo inferiore ai 26.046€. Per gli over 45 si parla invece di un tasso fisso pari al 2,95% e della necessità di denunciare un reddito minimo di 32.557€ annui.

Indice contenuti