Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Piano di ammortamento prestito: cosa serve per calcolarlo

Il piano di ammortamento prestito è il punto di riferimento principale per avere le idee chiare sull’impegno mensile legato a un finanziamento, a prescindere dalla sua finalità.

Calcola la rata del prestito: gli strumenti da utilizzare

Per effettuare il calcolo del piano di ammortamento prestito sono necessari pochi dati, ossia la cifra richiesta, il tasso e il numero di rate, che può essere espresso in anni o in mesi (la seconda alternativa è senza dubbio la più frequente).

Esistono numerosi strumenti web, per esempio i comparatori, che consentono sia d’informarsi sull’impegno economico mensile, sia di avere un quadro della cifra complessiva dovuta, comprensiva di quota interessi.

Calcolo di un piano di ammortamento Findomestic

Il calcolo di un piano di ammortamento prestito può essere effettuato senza problemi online sul sito ufficiale della realtà creditizia scelta. Un esempio utile al proposito è quello di Findomestic, che permette di calcolare l’entità delle rate e del tasso direttamente dalla home del sito.

Vediamo come funziona il tutto prendendo come riferimento il caso più semplice, ossia quello del finanziamento non finalizzato. Ipotizziamo la richiesta di 2.000€. Dopo aver inserito il valore in questione nel record apposito ci troviamo davanti a varie opzioni di piano di ammortamento.

La prima, relativa a un prestito della durata di 48 mesi, è caratterizzata da una rata mensile di 50,20€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 9,45 e al 9,87%. La seconda, invece, prevede un prestito della durata di 42 mesi, con una rata mensile di 56,20€ e TAN fisso e TAEG corrispondenti al 9,54 e al 9,97%.

Calcolo del piano di ammortamento di un prestito Inps

Il calcolo piano di ammortamento prestito riguarda anche i prestiti Inps ex Inpdap, prodotti che l’Ente mette a disposizione degli utenti lavoratori o pensionati. Di prestiti Inps ex Inpdap ce ne sono diversi e in questa guida, per capire meglio come si calcola il piano di ammortamento, prendiamo in esame il piccolo prestito.

In questo caso bisogna considerare la durata, che può essere compresa tra i 12 e i 48 mesi, e la possibilità di richiedere una somma compresa tra una e otto mensilità di stipendio. L’ultimo dato da prendere in esame è il tasso fisso pari al 4,25%.

Calcolo rate del mutuo: ecco come eseguirlo

Concludiamo questa guida dedicata al piano di ammortamento prestito facendo qualche cenno alla questione del calcolo del piano di ammortamento di un mutuo.

In questo caso, per avere le idee chiare sull’impegno economico mensile, bisogna considerare la cifra richiesta, il valore complessivo dell’immobile, la durata del piano di rimborso, la tipologia di tasso d’interesse, l’anzianità lavorativa del cliente (questo dato serve per calcolare lo spread e il rischio del finanziamento).

Indice contenuti