Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti Inpdap finanziarie convenzionate condizioni e richiesta

Prestiti Inps ex Inpdap banche e società finanziarie in convenzione

Spesso si sente parlare di prestiti Inpdap finanziarie convenzionate ma in pochi hanno ben chiaro di cosa si tratta e soprattutto come richiederli. La prima cosa da chiarire quando si analizza la questione è che i prestiti Inpdap finanziarie convenzionate non sono un prodotto accessibile a tutti.

Sebbene si tratti di prestiti concessi da banche e finanziarie, infatti, questi prodotti prevedono un intervento da parte dell’Inps. Ragione per cui l’accesso al credito è riservato esclusivamente a quanti sono iscritti ad uno specifico Fondo Inps ex Inpdap. Fondo che prende il nome di Gestione Unitaria per le prestazioni creditizie e sociali.

Non solo. Per ottenere il finanziamento è necessario inoltre che il dipendente pubblico sia in attività di servizio. Il richiedente deve inoltre poter contare su un minimo di quattro anni di servizio nel rapporto di impiego utili ai fini della pensione. Necessaria anche la presenza di almeno quattro anni di contributi versati presso la suddetta Gestione Unitaria.

I prestiti Inpdap finanziarie convenzionate sono anche detti prestiti garantiti, poiché godono di una copertura fornita dall’Inps. L’ente previdenziale si occupa infatti di garantire il finanziamento se si verifica in una delle seguenti situazioni.

  • Cessazione dal servizio senza aver diritto alla pensione;
  • riduzione dello stipendio del beneficiario;
  • decesso del beneficiario prima dell’estinzione del debito.

Importo e rimborso dei prestiti Inpdap garantiti

I prestiti Inpdap garantiti concessi da banche e finanziarie convenzionate sono prodotti basati sulla cessione del quinto. Prevedono quindi rate a cadenza mensile decurtate direttamente dalla busta paga del beneficiario. L’importo della rata, come suggerisce il nome, non può superare la quinta parte dello stipendio netto mensile del beneficiario.

I prestiti pluriennali garantiti possono durare cinque o dieci anni. Se al richiedente rimangono pochi anni al pensionamento è possibile ottenere solo prestiti con durata inferiore a tale periodo. In altre parole, se al soggetto che presenta la domanda rimangono due anni per il pensionamento sarà possibile ottenere un prestito con durata massima di due anni.

Passiamo al rimborso del finanziamento. La somma finanziabile viene definita dalla banca o società finanziaria che eroga il prestito. Allo stesso modo il tasso di interesse viene definito dall’istituto erogatore. Oltre ai costi dovuti alla banca, il beneficiario del prestito deve far fronte anche alle spese di amministrazione e a un premio compensativo per il rischio di insolvenza. Oneri da corrispondere all’Inps.

Come richiedere i prestiti finanziarie convenzionate

Ma chi concede i prestiti Inpdap finanziarie convenzionate? I finanziamenti sono erogati da istituti di credito e società finanziarie autorizzate a concedere finanziamenti di questo tipo come stabilito dall’art. 15 del DPR n. 180/1950.

Per conoscere i termini delle convenzioni sottoscritte dall’Inps con i vari istituti di credito e quali banche e finanziarie vi hanno aderito è possibile consultare la relativa pagina sul sito ufficiale dell’Inps.

Per quanto attiene alla richiesta, quanti desiderano ottenere prestiti Inpdap banche e finanziarie convenzionate devono trasmettere la domanda all’amministrazione di appartenenza. La richiesta deve essere trasmessa in 4 copie. Sarà ufficio poi ad occuparsi di inoltrare la domanda all’istituto di credito prescelto.

Indice contenuti