Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti per comprare casa: come funzionano e chi può richiederli

I prestiti per comprare casa si configurano come vantaggiose soluzioni alternative ai mutui, con ovvi limiti per quanto riguarda gli importi. Passiamo quindi in rassegna alcune delle migliori proposte del mercato.

Prestito per comprare la casa: i requisiti da considerare

Progettare di richiedere prestiti per comprare casa piuttosto che accendere un mutuo significa considerare una soluzione di per sé ricca di pro. Il primo riguarda la possibilità di non vincolarsi per un lungo lasso di tempo.

Prima di procedere con la richiesta è consigliabile controllare l’adesione ai requisiti. La cosa principale da considerare è il valore dell’immobile, che deve essere inferiore ai 50.000.

In secondo luogo è bene analizzare anche le caratteristiche dell’unità che si ha intenzione di acquistare. La suddetta deve essere inferiore ai 160 mq, deve avere i soffitti non più alti di 3,30 metri e non essere di lusso.

L’immobile in questione, inoltre, deve trovarsi nel medesimo comune di residenza del proprietario. Il suddetto deve in caso impegnarsi a concretizzare il trasferimento della residenza entro 18 mesi massimo.

Fondamentale è inoltre che il cliente del prestito non sia proprietario di altri immobili in territorio italiano.

Prestiti per piccoli immobili: la soluzione di Findomestic

Per richiedere prestiti per comprare casa ci si può rivolgere a diverse realtà. Una di queste è Findomestic. La società finanziaria in questione mette infatti a disposizione un prestito per acquistare immobili di piccole dimensioni.

Come funziona di preciso? Ricordiamo innanzitutto che è possibile presentare la richiesta direttamente online. Il cliente, infatti, può caricare sul sito ufficiale della finanziaria i documenti d’identità e quelli di reddito.

In meno di 48 ore ha modo di ricevere una risposta sulla fattibilità dell’operazione.

Prestito per piccoli immobili Findomestic: un esempio concreto

Per capire ancora meglio come funzionano i prestiti per comprare casa e la proposta di Findomestic in particolare facciamo un esempio concreto. Ipotizziamo la richiesta di un prestito per un immobile che costa 50.000€.

In questo caso si possono scegliere diverse soluzioni. Una di queste è il piano di ammortamento di 108 mesi, caratterizzato da rate mensili di 689,20€ (TAN fisso e TAEG pari al 9,45 e al 9,87%).

Agevolazioni sul prestito per la casa: ecco cosa sapere

Degne di nota sono anche le agevolazioni riservate a chi richiede prestiti per comprare casa. In primo piano a tal proposito bisogna ricordare l’imposta sostitutiva al 3%.

Fondamentale è ricordare l’esistenza dell’imposta ipotecaria e di quella catastale. Le suddette voci sono pari a 168€.

Il prestito per comprare la casa, a differenza del mutuo, non prevede la possibilità di detrarre il 19% degli interessi passivi. Chi accende un mutuo può farlo considerando tale misura e un tetto massimo di 4.000€ annui.

La procedura di richiesta è però molto rapida e, come ricordato nel paragrafo precedente, prevede solo la presentazione di documenti d’identità e di reddito.

Indice contenuti