Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti per nuove attività: ecco quali scegliere

I prestiti per nuove attività sono prestazioni economiche che possono fare la differenza per i neo imprenditori, che hanno particolare necessità di accedere al credito.

Prestiti per neo imprenditori: cosa offrono gli istituti di credito

Con la crisi del mercato del lavoro e con la necessità di ripensare all’occupazione, gli istituti di credito hanno sviluppato una sensibilità diversa nei confronti dei prestiti per nuove attività, mettendo a disposizione degli utenti dei piani ad hoc per chi ha appena dato vita a un’attività imprenditoriale.

Un esempio interessante al proposito è il prestito Nuove Imprese – Start Up di Unicredit. Come funziona questo prodotto? Ricordiamo prima di tutto che consente di richiedere fino a 100.000€ e di rimborsare la suddetta cifra in massimo 7 anni (da considerare anche l’eventuale piano di pre ammortamento di 24 mesi).

Come accedere a Nuove Imprese – Start Up: ecco i requisiti

Chi  è interessato ai prestiti per nuove attività non può che interessarsi ai requisiti per accedere a Nuove Imprese – Start Up. Quali sono? Prima di tutto l’iscrizione alla C.C.I.A.A. da non più di 21 mesi e, in secondo luogo, la possibilità di dimostrare di poter provvedere con mezzi finanziari propri ad almeno il 30% degli investimenti iniziali.

Altro requisito importante è il rilascio di una garanzia Confidi relativa al 60% della cifra richiesta. Fondamentale è inoltre ricordare che il cliente può scegliere tra tasso fisso e tasso variabile e che,nel secondo caso, l’interesse viene calcolato sulla base del parametro Euribor 3 mesi.

Prestiti ad attività appena avviate: altri prodotti da non perdere

Come abbiamo già ricordato, gli istituti di credito si sono definitivamente aperti alle esigenze economiche dei neo imprenditori, motivo per cui è molto facile oggi trovare prestiti per nuove attività. Oltre a Unicredit esistono infatti anche altre banche che li offrono e tra queste è possibile citare BNL Gruppo BNP Paribas, che consente di accedere al prodotto CrediAzienda BNL Startup.

La struttura di questo finanziamento prevede la possibilità di ricevere fino a 50.000€, rimborsabili con un piano di ammortamento a tasso fisso e in un lasso di tempo compreso tra i 19 e i 120 mesi. Tra i requisiti necessari per accedere a questo finanziamento è presente la redazione di un business plan strutturato.

Prestiti per le nuove imprese: cosa offre Banca Intesa?

Oltre a Unicredit e a BNL Gruppo BNP Paribas, anche Banca Intesa mette a disposizione degli imprenditori dei prestiti per nuove attività. In questo caso parliamo del prodotto Finanziamento Investimenti Business, dedicato a micro imprese, medie imprese ma anche a liberi professionisti.

Questo prestito può essere chirografario e durare massimo 10 anni; se invece si decide di presentare una garanzia reale, il piano di rimborso può durarne altri 10 e arrivare quindi a 20. Il suddetto piano, che può essere a tasso fisso o variabile, copre i primi investimenti iniziali fino a un massimo di 750.000€.

Indice contenuti