Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti per giovani imprenditori 2016: come accedere al credito

Finanziamenti per start up innovative: come trovarli

Le startup innovative sono una tipologia di impresa che il nostro ordinamento incentiva, regolamentandole in maniera vantaggiosa rispetto alle altre società. A queste sono infatti riservati particolari finanziamenti e incentivi, che possono essere erogati dall’Ue, dallo Stato o dalle Regioni. Tuttavia oltre agli incentivi per le start up chi desidera avviare un azienda può godere anche dei prestiti per giovani imprenditori.

Come già accennato sopra, è forte la tendenza a favorire l’imprenditorialità per il tramite delle start up innovative, soprattutto con i finanziamenti provenienti dall’Unione Europea che trovano la loro principale fonte nello SME Instrument. Si tratta di uno strumento espressamente riservato alle PMI al fine di sostenere le attività di ricerca e innovazione, nonché le diverse fasi del ciclo di innovazione.

Altro strumento che eroga prestiti per giovani imprenditori è il COSME, un programma per la competitività delle imprese che facilita le PMI nell’accesso a garanzie, capitale azionario e prestiti.

Finanziamenti per giovani imprenditori agricoli: il Pacchetto giovani

I finanziamenti statali, invece provengono principalmente dal fondo Smart&Start  del Ministero dello Sviluppo Economico, gestito da Invitalia. Attualmente è attivo anche il ”Pacchetto giovani”, un progetto collegato al Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020, che mira a promuovere l’aumento delle aziende agricole condotte da giovani.

Nello specifico il progetto si rivolge agli imprenditori che intendono investire su certificazioni dei prodotti rientrati in regimi di qualità e a quanti propongono idee imprenditoriali, con investimenti aziendali mirati alla trasformazione e alla commercializzazione dei prodotti, anche attraverso canali e-commerce.

La dotazione finanziaria messa a disposizione per il ”Pacchetto giovani” è pari a 14 milioni di euro per l’avvio di una nuova azienda agricola, a cui si aggiungono 7 milioni di euro per il piano di investimento aziendale.

Il bando è rivolto:

  • alle ditte individuali composte da giovani con un’età compresa tra 18 e 40 anni (non ancora compiuti)
  • alle società il cui rappresentante legale è un giovane agricoltore, e con un capitale sociale posseduto per almeno il 51% da giovani agricoltori.

Finanziamenti per giovani imprenditori dalle Regioni

Ritornando alle start up innovative, ricordiamo che è possibile ottenere prestiti per giovani imprenditori anche attraverso i numerosi bandi offerti dalle singole Regioni, che hanno messo a punto appositi fondi per l’imprenditoria.

Ad esempio, in Lombardia troviamo Frim start-up e Re-start, nella Marche c’è il fondo FSC – Fondo Sviluppo e Coesione, mentre in la Regione Campania propone il Fondo “microcredito piccoli comuni campani – FSE”.