Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti tra privati opinioni: guida alla scelta

Oggi, con la crisi e con gli ostacoli burocratici legati ai prestiti bancari, sono sempre di più le persone che ricorrono al social lending. Per questo motivo è utile informarsi su prestiti tra privati opinioni.

Social lending: di cosa si tratta?

Prima di entrare nel dettaglio di prestiti tra privati opinioni è necessario analizzare le caratteristiche di questa modalità di accesso al credito. Il social lending, nome tecnico dei prestiti tra privati, ha iniziato a imporsi sul mercato anglosassone ed è da tempo arrivato anche in Italia.

A livello tecnico non è niente di diverso da un prestito tra soggetti privati, che si scambiano somme di denaro che devono essere restituite maggiorate di un interesse.

Broker online: ecco che ruolo hanno

Documentarsi su prestiti tra privati opinioni vuol dire entrare nel vivo delle caratteristiche dei broker online. Cosa sono? Piattaforme online che svolgono un ruolo di intermediazione tra prestatori e debitori.

Oltre a ciò si impegnano anche a controllare l’affidabilità creditizia di coloro i quali fanno richiesta d’iscrizione con l’obiettivo di diventare debitori, e di richiedere prestiti a soggetti privati aggirando le lungaggini burocratiche che sono spesso legate alla richiesta di prestiti a istituti di credito.

Social lending opinioni: cosa dicono gli utenti

Cosa si dice in merito a prestiti tra privati opinioni? Le considerazioni in merito sono numerose e alcune tendono a criticare il fatto che non sempre i prestiti tra privati possono considerarsi sicuri, in quanto ai debitori che si iscrivono ai portali vengono richieste poche garanzie.

Quali sono i requisiti per accedere al credito tramite social lending? Tra i più importanti è possibile ricordare la mancanza di pendenze finanziarie considerevoli e il fatto di non essere iscritti all’elenco dei cattivi pagatori o dei protestati.

Un aspetto positivo è invece la velocità di erogazione del credito e i tassi più bassi rispetto a molti altri prodotti.

Prestito tra privati: l’esempio di Smartika

Concludiamo questa guida dedicata a prestiti tra privati opinioni analizzando le caratteristiche tecniche di Smartika, un broker online che consente di accedere al credito richiedendo una cifra compresa tra i 1.000 e i 15.000€, rimborsabili in piani di ammortamento dalla durata compresa tra le 12 e le 48 rate.

I prestatori che mettono a disposizione il proprio denaro hanno la garanzia di un alto livello di sicurezza anche perché le cifre che erogano vengono divise tra diversi debitori. Questo significa che, per esempio, se un prestatore mette a disposizione 1.000€, questa cifra viene scaglionata tra più debitori, così da abbattere il rischio dell’operazione.

Concludiamo ricordando che oltre a Smartika in Italia è presente anche Prestiamoci, un broker online che funziona nello stesso modo e che invita gli utenti, in sede di richiesta di accesso al credito, a dare un’autovalutazione del proprio profilo creditizio.

Indice contenuti