Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Surrogare mutuo significato e opportunità di risparmio

Quando ci si interroga in merito a surrogare mutuo significato si fa riferimento a una fattispecie disponibile in Italia dal 2007. Quell’anno, infatti, è stata approvata la Legge Bersani. Tale testo prevede la possibilità di trasferire il mutuo presso un’altra banca senza pagare nulla. Vediamo in dettaglio tutte le opportunità di risparmio.

Come funziona la surroga nel 2024

Cosa bisogna sapere in merito a surrogare mutuo significato? Che, come già ricordato, il cliente può trasferire il mutuo da un istituto di credito a un altro senza cancellare l’ipoteca.

Per essere completamente corretti è necessario definire la surroga come un mutuo di scopo. La fattispecie può essere richiesta sia per i mutui finalizzati all’acquisto della prima abitazione, sia per quelli destinati alla seconda casa.

Risulta possibile procedere sia che ad avere erogato un mutuo sia un istituto di credito, sia che il finanziamento sia stato concesso dall’Inpdap.

Tipologie di surroga: ecco cosa sapere

Un altro aspetto da considerare quando ci si interroga in merito a surrogare mutuo significato riguarda le tipologie di surroga.

A tal proposito è possibile parlare di surrogazione bilaterale e surrogazione trilaterale. Nel primo caso, come dice la definizione stessa, ci troviamo davanti a un contratto che prevede l’intervento di due attori.

Quali di preciso? La banca surrogante e il mutuatario. Il risultato della suddetta interazione è un atto di quietanza sul quale vengono specificate le condizioni tra il beneficiario e la nuova banca.

Surroga trilaterale: come funziona nel 2024

Continuiamo a entrare nel vivo di surrogare mutuo significato parlando della surrogazione trilaterale. Come funziona di preciso? Sulla base di un contratto che prevede l’intervento di tre attori.

In questo caso abbiamo il mutuatario, la banca surrogata e la banca surrogante. Il risultato del contratto di surroga trilaterale è un atto notarile.

In questo documento si specificano le condizioni di rimborso vigenti per il mutuatario. Sempre nell’atto notarile è contenuta la quietanza relativa all’estinzione del mutuo originario. Fondamentale è inoltre la specificazione relativa al mantenimento dell’ipoteca.

Alternative alla surroga: ecco quali sono

Dopo aver capito tutto in merito a surrogare mutuo significato è il caso d’interrogarsi sulle alternative a questa fattispecie. Ne esistono? Senza dubbio.

Chi vuole migliorare la sostenibilità del proprio mutuo può per esempio sostituirlo. Ciò significa richiedere un finanziamento ex novo, pagare le spese d’istruttoria e di perizia, ma ridefinire da zero le condizioni di rimborso.

Degna di nota è anche la rinegoziazione. In questo caso si mantiene la stessa banca. Ciò che cambia sono le condizioni di rimborso. Si può intervenire su aspetti come la durata del mutuo, sugli interessi, sullo spread.

La rinegoziazione viene accordata con particolare favore per diversi motivi. Se la richiesta arriva da un cliente virtuoso la banca, di solito, evita di perderlo.

Se, invece, l’istanza proviene da un soggetto in difficoltà economica, l’istituto può sbloccare i pagamenti. In questo modo si evita di dover fare ricorso alle lunghe procedure di esecuzione, durante le quali la banca non può recuperare il debito.

Indice contenuti