Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti pensionati Inps Agos: condizioni e vantaggi

Prestiti Agos per pensionati Inps 2019

La cessione del quinto è la forma di prestito più utilizzata per la concessione di credito ai pensionati. Si tratta di un particolare tipo di finanziamento che consente di ottenere un prestito fornendo come garanzia la pensione mensile percepita. Inizialmente la cessione del quinto (introdotta nel secondo dopoguerra) era accessibile solamente ai lavoratori dipendenti. Oggi la cessione del quinto della pensione fa parte dell’offerta della maggior parte di banche e finanziarie. Tra questi ricordiamo i prestiti pensionati Inps Agos.

Agos propone prestiti su cessione del quinto a pensionati afferenti all’Inps a condizioni agevolate. Si tratta di finanziamenti che consentono di ottenere somme anche piuttosto elevate.

A differenza di quanto accade con i prestiti personali tradizionali infatti la cessione del quinto permette di accedere a importi anche oltre i 40 mila euro. Nello specifico, con i prestiti pensionati Inps Agos è possibile ottenere somme ben più alte. Tuttavia la somma massima erogabile viene definita in base al reddito del richiedente.

I vantaggi della cessione del quinto Agos Inps

Ma quali sono i vantaggi di richiedere i prestiti per pensionati Inps di Agos? innanzitutto si tratta di finanziamenti che consentono di rimborsare le rate senza dover tenere a mente le scadenze. La rata mensile infatti viene detratta direttamente dalla pensione del beneficiario. Trattenuta che avviene alla fonte, ad opera dell’ente previdenziale che eroga la pensione.

Da considerare anche la possibilità di rimborsare il capitale in tempi estesi: il rimborso della cessione del quinto può arrivare fino a 120 mesi. Il tasso di interesse è fisso e nel caso dei prestiti pensionati Inps Agos migliore delle medie di mercato. La convenzione sottoscritta con l’Inps infatti impone alla banca l’applicazione di tassi di interesse vantaggiosi.

Sempre parlando dei vantaggi legati ai prestiti su cessione del quinto, possono ottenere questi prodotti anche quanti hanno in corso altri finanziamento o sono segnalati come cattivi pagatori nelle banche dati CRIF. Questa è una conseguenza della garanzia fornita dalla pensione, che consente alla banca di trascurare il passato creditizio del richiedente.

Ricordiamo infine che la cessione del quinto della pensione prevede la sottoscrizione di una polizza obbligatoria contro il rischio vita. In caso di morte del beneficiario quindi la banca non può rifarsi sugli eredi.