Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come ridurre la rata del mutuo: i consigli che cercavi per risparmiare

Come ridurre la rata del mutuo? Una risposta ha la priorità sulle tutte e questa riguarda la scelta dei mutui flessibili. Esistono numerosi istituti di credito che, dopo il pagamento regolare di un determinato numero di rate, permettono di rendere più sostenibile il piano riducendo l’impegno economico mensile.

Si può anche sospendere il pagamento di una o più rate, con ovvie conseguenze sulla durata generale del rimborso.

Rinegoziazione: come funziona e perché richiederla

Un altro riferimento molto importante per chi cerca informazioni su come ridurre la rata del mutuo riguarda la rinegoziazione.

Fattispecie introdotta nel 2008 sulla scia della surroga per scongiurare la fuga dei clienti dagli istituti di credito, permette appunto di ridefinire le peculiarità del piano senza cambiare banca. Si può intervenire su diversi aspetti e anche sull’entità della rata.

Da non dimenticare è che le banche in generale accolgono con favore le richieste di rinegoziazione. Accettando fanno infatti anche il loro interesse evitando di perdere clienti di valore e sbloccando la situazione di eventuali mutuatari in difficoltà.

In tal modo si allontana il rischio della procedura esecutiva, molto lunga e di massima poco vantaggiosa in quanto, finché è in corso, l’istituto non può recuperare nulla.

Alleggerire la rata del mutuo: la strada del tasso

Chi cerca informazioni su come ridurre la rata del mutuo può prendere in considerazione anche il vantaggio del cambio di tipologia di tasso.

Come è possibile concretizzare tutto ciò? Tramite la rinegoziazione, con la surroga oppure scegliendo fin da subito un piano a tasso misto. Ciò significa avere la possibilità dopo un determinato numero di anni di passare da tasso fisso a variabile e viceversa, sfruttando al massimo le condizioni del mercato.

Come abbassare la rata del mutuo: attenzione agli interessi di mora

Un altro trucco semplice per chi vuole avere le idee chiare su come ridurre la rata del mutuo o su come non alzarla eccessivamente è legato agli interessi di mora. Di cosa si tratta? Dei caricamenti che scattano nel momento in cui si è in ritardo con i pagamenti mensili.

Per avere informazioni in merito è sufficiente consultare il contratto di mutuo. Nelle condizioni di rimborso ci sono tutte le specifiche in merito.

In caso di estrema difficoltà dovuta per esempio a una malattia, alla cassa integrazione o al decesso della principale fonte di reddito in famiglia fino al 31 dicembre 2024 è possibile ricorrere alla moratoria.

Di cosa si tratta? Della sospensione dei versamenti della quota capitale per non più di 12 mesi. Nel corso del suddetto lasso di tempo si continuano a pagare gli interessi.

La moratoria non è accessibile a chi ha alle spalle ritardi nei pagamenti superiori ai 90 giorni e a chi ha sottoscritto un’assicurazione rischio impiego.

Indice contenuti