Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Pensionati Inps e cure termali: chi può richiederle e quali i requisiti?

Pensionati Inps e cure termali: possono accedervi i pensionati?

I pensionati Inps possono godere delle cure termali assicurate dall’ente previdenziale? L’Istituto fornisce prestazioni di assistenza ai suoi iscritti, i trattamenti balneo termali, in particolare, consentono di fruire di 12 sedute curative. Vediamo a chi si rivolgono, quali sono i requisiti e come richiedere il servizio sanitario.

I trattamenti baleno termali sono accordati dall’ente previdenziale solo per fronteggiare una potenziale o attuale condizione di invalidità. Un altro importante limite, che interessa la fruibilità della prestazione, è costituito dai giorni in cui si verificano le cure: esclusivamente feriali.

Individuiamo i beneficiari:

  • dipendenti iscritti all’Inps che si fanno carico di corrispondere il contributo IVS;
  • dipendenti Inps;
    lavoratori autonomi che si fanno carico del contributo IVS;
  • lavoratori parasubordinati afferenti alla gestione separata;
  • lavoratori in mobilità;
  • titolari di assegno non definitivo di invalidità;
  • lavoratori socialmente utili.

Inps cure termali 2015: l’esclusione dei pensionati

Come appare evidente, purtroppo la questione pensionati Inps e cure termali, si risolve negativamente per il titolare del trattamento pensionistico. C’è di più. Anche solo aver conseguito l’età utile al pensionamento impedisce di fruire delle cure termali assicurate dall’Inps.

Chi invece appartiene alla platea dei potenziali beneficiari potrà conseguire:

  • 12 cure essenziali a condizione che l’erogazione delle cure si realizzi inseguito a patologie reumo-artropatiche;
  • 12 cure essenziali e/o accessorie, a condizione che le cure siano fornite inseguito a un fenomeno patologico di tipo bronco-catarrale.

Pensionati Inps e cure termali: le prestazioni fornite dall’Inps

L’Inps assicura le cure esclusivamente per un unico ciclo annuale (ciò significa 12 giorni di cure). I vantaggi principali sono rappresentati da due aspetti:

  • le cure risultano sostenute da parte del Servizio Sanitario Nazionale;
  • degli oneri legati al soggiorno nelle località termali se ne fa invece carico l’Inps (che mette a disposizione alberghi convenzionati).

L’utente dovrà comunque pagare i costi relativi al ticket e quelli inerenti il viaggio.

Inps cure termali per pensionati: richiesta

L’invio della domanda di cure termali deve realizzarsi tra il 1° gennaio e il 31 ottobre e interessa la sede Inps competente territorialmente.

È possibile utilizzare tre modalità di invio della richiesta:

  • via Web, impiegando i servizi online del portale inps.it;
  • attraverso il contact center Inps (803164 o 06164164 in caso di chiamate da telefono cellulare);
  • mediante patronati oppure intermediari dell’Istituto.

Per maggiori informazioni utilizza il contact center Inps, chiama il numero verde gratuito 803164 (servizio disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20, mentre il sabato solo dalle 8 alle 14).

Indice contenuti