Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Scegli il prestito Inpdap per matrimonio e ottieni 23 mila euro con tasso al 3,5%

Come funziona il prestito INPS per matrimonio 2019

Il matrimonio è un momento di gioia, ma le spese legate alla cerimonia possono risultare eccessive per i bilanci di una famiglia. Ragione per cui sono molti i giovani che ricorrono all’attivazione di linee di credito per affrontare tali spese. Il prestito Inpdap per matrimonio è una soluzione a tasso di interesse agevolato dedicata ai dipendenti e pensionati pubblici.

Il prestito Inpdap per matrimonio rientra nella categoria dei prestiti pluriennali Inps ex Inpdap, prestiti finalizzati che consentono l’accesso a somme anche elevate a fronte di specifiche esigenze. Le spese ammesse dall’Inps sono specificate nel Regolamento Prestiti Inps, che contiene la normativa interna per la concessione dei finanziamenti.

Essendo un prestito pluriennale, il prestito per matrimonio prevede i medesimi requisiti previsti per l’intera categoria di finanziamento. Possono ottenere il credito solo i dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo Credito Inps). Il richiedente deve inoltre vantare un’anzianità di servizio utile ai fini della pensione e almeno quattro anni di versamento contributivo presso la suddetta Gestione.

Importo, tasso di interesse e domanda online del prestito per matrimonio ex Inpdap

La somma finanziabile non può eccedere i 23 mila euro. Denaro che va rimborsato con un piano di ammortamento che si estende per 5 anni. Il tasso di interesse è sempre fisso al 3,5% e le spese di amministrazione applicate al finanziamento sono pari allo 0,5% dell’importo del finanziamento lordo.

Il beneficiario del finanziamento deve inoltre corrispondere il premio per il Fondo di Garanzia Inps. Il valore del premio viene definito con l’applicazione di un’aliquota variabile a seconda dell’età del richiedente. In merito alle finalità ammesse dall’Inps, il prestito Inpdap per matrimonio può essere richiesto sia per il matrimonio del richiedente che per quello del figlio.

Sul sito ufficiale dell’Inps è presente un calcolatore che consente di stimare la rata mensile direttamente online. A dispetto dalla maggior parte dei servizi Inps, il simulatore Inps non richiede l’autenticazione con Pin Inps. La domanda di finanziamento va inviata per via telematizzata attraverso i servizi online messi a disposizione dall’Inps.