Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Piccolo prestito Inpdap tasso 2024 e tutte le altre informazioni utili

Piccolo prestito Inpdap tasso 2024. Ti sono capitati degli inconvenienti e non hai il danaro per affrontarli? Vuoi finanziare un tuo progetto? Se sei un dipendente o pensionato pubblico puoi accedere a un finanziamento pensato per queste esigenze e fornito a tassi competitivi: il Piccolo prestito Inpdap.

Piccolo prestito ex Inpdap Inps: liquidità per ogni imprevisto

Si tratta di un finanziamento che consente di ricevere liquidità senza dover indicare alcuna motivazione. Per questo le somme accordate possono essere spese per sostenere varie spese o realizzare un proprio progetto personale o familiare.

Piccolo prestito Inps per dipendenti pubblici: i requisiti

È una linea di credito fornita dall’Inps, visto che l’Inpdap non è più attivo, pensata per dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Le somme fornite variano da una mensilità a una soglia massima corrispondente a otto. In sostanza il beneficiario del finanziamento può ricevere un importo che va da una volta lo stipendio fino a otto.

Importo che dipende dalla durata (uno, due, tre o quattro anni) e dalla presenza del rimborso di altri finanziamenti.

Piccolo prestito Inpdap tasso 2024: Tan al 4,25%

Piccolo prestito Inpdap tasso 2024. La rata è definita un rapporto a un tasso nominale annuo che corrisponde al 4,25%. Il tasso non è comunque l’unico elemento da valutare, l’Inps ha previsto infatti l’applicazione di oneri a carattere amministrativo (0,50%) e premio fondo rischi.

Prestiti Inps ex Inpdap: come richiedere il Piccolo prestito

Passiamo a un altro aspetto chiave, ovvero le procedure da seguire per ricevere il finanziamento. Anzitutto andrà impiegato il modulo di riferimento, che puoi scaricare dalla nostra pagina Modulistica prestiti Inpdap.

Vi sono inoltre due scenari. Il primo prende in esame la richiesta del dipendente. In questo caso l’utente dovrà fornire la domanda all’Inps cooperando con l’amministrazione di riferimento.

Sarà infatti quest’ultima a provvedere materialmente all’Invio.

Se invece l’utente è un pensionato, la richiesta andrà inoltrata impiegando i servizi online del sito inps.it. Andrà selezionata in modo particolare la sezione “Servizi Gestione Dipendenti Pubblici”.

Da qui andranno individuati i servizi per gli iscritti e pensionati. Il pensionato dovrà poi inserire le proprie credenziali.

Le alternative al sito inps.it

I pensionati che lo preferiscono, al posto del sito inps.it, possono utilizzare il Contact center: il numero verde di riferimento, per chiamate da rete fissa, è 803 164. In caso di chiamate da cellulare il numero (a pagamento) è invece 06 164 164.

L’ultima alternativa per l’invio a disposizione dei pensionati è costituita dal patronato.

 

 

Indice contenuti