Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestito Inpdap domanda online e condizioni dei finanziamenti agevolati

Prestiti Inps: i finanziamenti agevolati riservati a pensionati e dipendenti pubblici

I prestiti Inpdap sono finanziamenti a tasso di interesse agevolato erogati dall’Inps, tramite un apposito fondo credito in favore di dipendenti e pensionati pubblici. Si dividono in due categorie: piccoli prestiti e prestiti pluriennali. Condizioni, tasso di interesse e procedure prestito Inpdap domanda variano a seconda del tipo di finanziamento e del profilo del richiedente. Ma entriamo nei dettagli.

I primi sono dedicati ai dipendenti e pensionati che necessitano di liquidità per affrontare esigenze familiari quotidiane. I prestiti pluriennali invece vengono concessi solio per specifiche finalità: il richiedente deve presentare un’istanza prestito Inpdap domanda finalizzata all’acquisto di un bene o servizio ammesso dal Regolamento Prestiti Inpdap (consultabile direttamente tramite il sito inps.it).

La somma massima finanziabile nel caso dei piccoli prestiti è pari ad otto volte lo stipendio mensile o l’assegno pensionistico del richiedente con rimborso in 4 anni. Per i prestiti pluriennali invece si arriva anche a 150 mila euro. Questi ultimi prevedono un piano di ammortamento di 5 o 10 anni, a seconda della finalità del finanziamento (da cui dipende anche la somma massima erogabile). Chi richiede un piccolo prestito invece può optare per un rimborso in 1, 2, 3 o 4 anni.

Tassi e richiesta dei prestiti Inpdap 2019

Il tasso di interesse (Tan) applicato ai piccoli prestiti Inpdap è fisso al 4,25%, per i pluriennali si scende al 3,5%. In entrambi i casi il beneficiario deve corrispondere le spese di amministrazione, calcolate con l’applicazione di un’aliquota pari allo 0,5% e il premio per il Fondo Garanzia Inps. Quest’ultimo è definito in base alla durata del finanziamento e all’età del richiedente.

Per quanto riguarda la questione prestito Inpdap domanda, i dipendenti pubblici trasmettono la richiesta per il tramite dell’Amministrazione di appartenenza. I pensionati hanno a disposizione diversi canali. Possono inviare la richiesta tramite i patronati abilitati dall’Inps, sfruttando l’assistenza del Contact Center Inps, oppure con il servizio di richiesta online accessibile tramite il sito inps.it.

Sul sito ufficiale dell’ente previdenziale è disponibile anche un servizio online per la simulazione dei prestiti Inps ex Inpdap. Il calcolatore non richiede autenticazione con Pin Inps e indica tutte le spese applicate all’eventuale finanziamento.